Percorso

Così s'impara il mestiere del cinema

Raffica di iniziative tra Roma e Napoli della Scuola Sentieri Selvaggi per formare i cineasti di tutta Italia. Peter Marcias era partito proprio da lì.  di Maria Elena Tiragallo

Demetrio Salvi, condirettore della scuolaUna pioggia di corsi cinematografici  tra Roma e Napoli.  A   provocarla è la Scuola Sentieri Selvaggi di Roma con la sua ricca offerta didattica, che  tocca tutti gli aspetti della settima arte. Si inizia da Roma, il 27 e 28  febbraio, con una  full immersion  dedicata all’ “Ufficio Stampa del Cinema”, ossia alla comunicazione applicata alla settima arte. (Per info su tutti i corsi romani: 06.96049768). 

Novità 2010 è  il gran ritorno della Scuola  a Napoli, città  da cui è partita la prima edizione del corso legato alla critica cinematografica, nel 1999.  Sarà, infatti, inaugurata con Demetrio Salvi, condirettore della scuola, Aldo Spiniello, Diego Nunziata e Francesco Ambrosino,  lunedì 1 marzo, in Corso  Umberto  311, alle 18, la nuove sede partenopea intesa come un “ritorno alle origini”.

Il sito Sentieri SelvaggiCinque i corsi destinati agli specialisti e a tutti coloro che amano il cinema: dalla critica alla sceneggiatura, dalla traduzioni per sottotitoli alla musica e all’uso della voce. A  dare il via alle lezioni, tenute da esperti, sarà il  corso “Scrivere sul cinema. Corso di critica cinematografica”,  vero e proprio master multimediale di critica, in 15 incontri, per affrontare le pratiche di scrittura  e del lavoro sul web (15 marzo-28 giugno).  Il corso, fiore all’occhiello di Sentieri Selvaggi,  vedrà anche due laboratori, uno di scrittura, tenuto da Demetrio Salvi, condirettore della Scuola,  e uno sul lavoro nel web, introdotto da Federico Chiacchiari, direttore di Sentieri Selvaggi. Attenzione rivolta anche ai  dialoghi per sottotitoli con il corso (data inizio marzo) di traduzione per sottotitoli e adattamento dei dialoghi.

''Scrivere sul cinema''Sabato 20 e domenica 21 marzo, invece, ad esser protagonista sarà la voce, con  il workshop  “Lo strumento della  voce”,  principalmente per attori e tutti coloro che utilizzano la propria voce nel proprio lavoro con l'obiettivo di  migliorare  le proprie qualità vocali. Ad aprile, (per le date si consiglia di consultare il sito www.sentieriselvaggi.it) invece, si terrà il corso di sceneggiatura, una  full immersion completa  rivolta agli aspiranti sceneggiatori  e non solo.  A maggio, invece, via  libere alle note, ai suoni e alle colonne sonore con il seminario, scandito in tre giornate di intenso lavoro, introdotte da Sandro Di Stefano, “Musica per immagini”, indirizzato a musicisti, registi, produttori per svelare lo stretto connubio emozionale tra immagini e musica. «La nostra scuola si rivolge principalmente a tutti coloro che sono interessati a formarsi in campo cinematografico e in particolare richiama l’attenzione di coloro che  provengono da altre città. I corsi di Napoli sono come quelli di Roma, le date delle lezioni sono  flessibili, per cui è preferibile sempre contattarci ai nostri numeri di riferimento 06. 96049768» fanno sapere dalla segreteria. E proprio dalla Sardegna era partito, in passato, il regista Peter Marcias, per seguire i corsi di regia firmati Sentieri Selvaggi.  www.sentieriselvaggi.it

I cinque corsi che verranno presentati sono:
Scrivere sul cinema – corso di critica cinematografica (marzo-giugno 2010)
Riduzione dialoghi per sottotitoli (marzo)
Lo strumento della voce – per attori, docenti, manager, politici e per tutti coloro che utilizzano la voce nel proprio lavoro (marzo)
Sceneggiatura (aprile)
Musica per Immagini (maggio)


Per informazioni:
www.scuolasentieriselvaggi.it
  – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Powered by CoalaWeb

Accesso utenti e associazioni