Indietro Avanti

Far rinascere la speranza in Africa con il cinema. Questo l’ambizioso progetto di Cine Yagoua:. “portare la scatola magica che accende la speranza in una cittadina al Nord del Cameroun,...

Leggi di più

Domenica 21 Gennaio 2018 ore 17.00 il CineClub Montiferru presenta il Teatro del Seminario, Via Vittorio Emanuele Cuglieri Comune di Cuglieri. Inside Out è la storia di una bambina, Riley...

Leggi di più

Tutto pronto per la seconda edizione del Premio Centottanta, il concorso a premi riservato a film-maker esordienti del territorio sardo. La partecipazione è gratuita e i termini delle domande sono...

Leggi di più

Ancora un mese per presentare i progetti cinematografici al concorso KENZEBOGHES 2017, organizzato dall’associazione Babel in collaborazione con Ejatv, Areavisuale Film e La Società Umanitaria –Cineteca Sarda di Cagliari. La...

Leggi di più

Ricca giornata di appuntamenti, sabato 10 dicembre, all’interno della decima edizione di Creuza de Mà. Si inizia alle 16, al MiniMax del teatro Massimo di Cagliari, con La musica per il...

Leggi di più

Si svolgerà dal 9 al 12 dicembre 2016 nella sala Primo Longobardo, sull’isola de La Maddalena il “secondo atto” del festival La valigia dell’attore, manifestazione intitolata a Gian Maria Volonté.Dopo...

Leggi di più

Ouverture nel segno di Pinuccio Sciola per la XII edizione di Passaggi d'Autore - Intrecci Mediterranei in programma dal 6 all'11 dicembre tra la Sala Consiliare del Comune e il...

Leggi di più

L’accabadora, film di Enrico Pau con Donatella Finocchiaro, Barry Ward, Sara Serraiocco, Carolina Crescentini, è stato selezionato alla XXII edizione del Medfilm Festival nel concorso ufficiale. Il film sarà proiettato...

Leggi di più

Tutti i vincitori dell'ottava edizione della kermesse che guarda il mondo dal sud Sardegna. di C.P. Si conclude l’ottava edizione del Carbonia Film Festival. Soddisfazione da parte degli organizzatori del concorso...

Leggi di più

Si terranno venerdì 23 e sabato 24 settembre, a San Sperate (CA) le anteprime del Cagliari Film Festival.Il 23, in piazza San Giovanni, è in programma la proiezione di Il...

Leggi di più

Percorso

"Non lasciarmi" di Mark Romanek

Il consiglio di Elisabetta Randaccio  

''Non lasciarmi'' locandinaL’ultimo film di Mark Romanek –l’inquietante “One hour photo” con un psicolabile Robin Williams, risale al 2002. Dopo quasi dieci anni, ritorna al lavoro di regista basandosi sulle suggestioni di un celebre romanzo di Kazuo Ishiguro, un grande scrittore inglese, nato in Giappone, ma arrivato in Gran Bretagna a soli sei anni e diventato uno dei romanzieri contemporanei più noti e amati.

Già il cinema aveva utilizzato il suo “Quel che resta del giorno”, affidandolo alle mani felici di James Ivory, che, nel 1989, lo aveva trascritto per lo schermo, offrendo al protagonista Anthony Hopkins una delle prove migliori della sua carriera.
“Non lasciarmi” è asciugato con intelligenza dalla sceneggiatura di Alex Garland, e in flashback racconta di tre ragazzi conosciutisi in un tipico college inglese situato in  una splendida campagna rasserenante tipicamente britannica. Si tratta di Ruth, Tom e Kathy. Lui sembra il più debole dei tre ed unisce nel suo carattere passività e aggressività, Ruth è narcisista e un po’ infida, come possono esserlo le adolescenti insicure, Kathy, nel suo sguardo malinconico, racchiude la dolcezza e la disponibilità verso gli altri.

''Non lasciarmi''Gli spettatori assistono a una prima parte dove questo college pare perfetto: i ragazzi alternano le lezioni alla attenta educazione fisica, i giochi, le fantsie ai piccoli dolori dell’età. Ma dove sono i genitori?Perché non vengono mai a trovarli? Perché i bambini sono sottoposti a continue verifiche mediche?  Perché gli adulti ci appaiono così menzogneri nei loro discorsi di rispetto, di riservatezza? Il film non nasconde il colpo di scena, perché una maestra informa i bambini belli, sani e ingenui del loro destino. Sono stati clonati (forse da genitori devianti) per fornire, diventati adulti, gli organi ai malati di tumore, sclerosi o altre gravi patologie. La loro vita sarà breve (sopporteranno al massimo tre trapianti), è già strutturata da una società (incombente, seppure “invisibile”, con le sue decisioni “politiche”) che, evidentemente, è disposta a tutto pur di far sopravvivere “gli eletti”. Ma questi giovani cloni, pur avendo introiettato una rassegnazione totale alla loro sorte, non sono “replicanti”, non sono macchine, hanno un’anima.

''Non lasciarmi''E, dunque, si innamorano e soffrono, come i loro coetanei nati in contesto “normale”. Così Ruth “ruba” Tom a Katy e l’ amore impossibile tra questi ultimi, avrà una breve realizzazione  quando ormai il tempo sarà “scaduto”.
L’urlo di Tom, che non comprende e non vuole accettare il suo destino, è uno dei momenti più forti del film, doloroso, ma intenso. Il regista Romanek non calca la mano su situazioni evidentemente strazianti, c’è commozione, ma soprattutto un disegno raggelato di una società insensata, a cui si accenna soprattutto nelle riflessioni disperate per quanto razionali dei protagonisti. A far da contraltare, la natura affascinante, che avvolge le esistenze dei ragazzi nelle loro passeggiate, nei loro luoghi esistenziali: mare, alberi, vento, erba, i quali dimostrano la possibilità di seguire un ciclo biologico non alterato.

'Non lasciarmi''Romanek sceglie, insomma, un tono non urlato il quale, comunque, colpisce al cuore, anche perché questa strana “fantascienza” riverbera situazioni delicate e drammatiche comuni ai nostri tempi.
Nonostante il doppiaggio sia, al solito, terribile, i tre interpreti principali (Carrey Mulligan –la migliore -, Andrew Garfield e Keira Knightley, assai maturata) sono molto bravi. Li supporta un cast di ottimo livello, su cui svetta Charlotte Rampling, a cui hanno dato una voce italiana insulsa, ma capace con un sguardo, un gesto o un sussulto di rivelare il dolore di chi è costretto a mentire e il fallimento di chi ha tentato, invano, di mutare il corso del destino.

Consiglio precedente: "Dylan Dog" di Kevin Munroe

30 marzo 2011

Powered by CoalaWeb

Accesso utenti e associazioni