Stampa

A Miami Beach la Sicilia

La cinematografia, la  cultura siciliana sbarcano in Florida   dall’ 11 aprile. Non solo cinema, ma tanti eventi  speciali. di Luisa Mulè Cascio

MiamiDall’11 al 17 aprile 2012 avrà luogo la settima edizione del “Sicilian Film Festival", manifestazione internazionale che ha luogo a Miami, nella prestigiosa Miami Beach Cinemateque, dedicata non solo a film di registi originari del Sud Italia, ma  alla cultura, alla storia, all’arte e agli usi e costumi della regione.

Un festival ricco quello di Miami dedicato alla Sicilia, diretto artisticamente da Salvo Bitonti, con un programma cinematografico variegato, eventi e incontri speciali, per accontentare i gusti e le tendenze del suo pubblico.
Tra le proiezioni in programma risaltano titoli come “L'estate di Martino”, interpretato da Treat Williams, “Il Gattopardo” celebre pellicola di Luchino Visconti, interpretato da Burt Lancaster e Claudia Cardinale,  “Io sono l'Amore” di Luca Guadagnino con Tilda Swinton, e cinque cortometraggi provenienti dal Sicilia Queer Festival, che ha luogo a Palermo.

''Il gattopardo''Spazio dedicato anche alla Turchia, con una serie di interessanti proiezioni e un ricevimento organizzato dal Centro Istanbul di Miami. Tra i film a tema presentati è opportuno ricordare "Kiz Çocug˜u" (Little Girl) di Hakan Berber ed "Essere italiano con la signora Enrica" (Sinyora Enrica ile Italyan Olmak) di Ali Ilhan con Claudia Cardinale.
Oltre alle proiezioni, la manifestazione offre ampia visione di eventi artistici di ogni tipo, come, per esempio, la mostra fotografica dal titolo "Cuban Faces" dei fotografi Gianni Criscione, Emanuele Pensavalle e Manlio Caliri, un cocktail party per soli vip nella residenza privata del Console Generale d'Italia, Adolfo Barattolo, e la presentazione del libro di David Healey "Benevolenza per I condannati: "Intrigo, amore e redenzione della Sicilia".

''Io sono l'amore''Un evento unico e imperdibile, in una location suggestiva che ricorda visivamente la terra siciliana, che mette in luce le caratteristiche di una regione attraverso la sua parte artistica e culturale.

A tal proposito Matti Bower, sindaco di Miami, ha dichiarato: “Apprezziamo gli sforzi di questo Festival per portare alla ribalta la cultura siciliana e condividere la bellezza e la vita della Sicilia con la gente di Miami e degli Stati Uniti. E' attraverso il teatro, la musica, l'arte e l'amore che i confini sono attraversati e tutte le nazioni imparano a condividere, a capire ed apprezzare le rispettive diverse culture”.

4 aprile 2012