Indietro Avanti

Ancora un mese per presentare i progetti cinematografici al concorso KENZEBOGHES 2017, organizzato dall’associazione Babel in collaborazione con Ejatv, Areavisuale Film e La Società Umanitaria –Cineteca Sarda di Cagliari. La...

Leggi di più

Ricca giornata di appuntamenti, sabato 10 dicembre, all’interno della decima edizione di Creuza de Mà. Si inizia alle 16, al MiniMax del teatro Massimo di Cagliari, con La musica per il...

Leggi di più

Si svolgerà dal 9 al 12 dicembre 2016 nella sala Primo Longobardo, sull’isola de La Maddalena il “secondo atto” del festival La valigia dell’attore, manifestazione intitolata a Gian Maria Volonté.Dopo...

Leggi di più

Ouverture nel segno di Pinuccio Sciola per la XII edizione di Passaggi d'Autore - Intrecci Mediterranei in programma dal 6 all'11 dicembre tra la Sala Consiliare del Comune e il...

Leggi di più

L’accabadora, film di Enrico Pau con Donatella Finocchiaro, Barry Ward, Sara Serraiocco, Carolina Crescentini, è stato selezionato alla XXII edizione del Medfilm Festival nel concorso ufficiale. Il film sarà proiettato...

Leggi di più

Tutti i vincitori dell'ottava edizione della kermesse che guarda il mondo dal sud Sardegna. di C.P. Si conclude l’ottava edizione del Carbonia Film Festival. Soddisfazione da parte degli organizzatori del concorso...

Leggi di più

Si terranno venerdì 23 e sabato 24 settembre, a San Sperate (CA) le anteprime del Cagliari Film Festival.Il 23, in piazza San Giovanni, è in programma la proiezione di Il...

Leggi di più

Si svolgerà da lunedì 8 agosto e si concluderà martedì 16 agosto l’ottava edizione della International Master Class 2016: la stagione concertistica dell’Orchestra da camera della Sardegna.Ospitata nella provincia di...

Leggi di più

Un bando da 450mila euro per produzioni italiane, europee ed extraeuropee che presentino progetti di lungometraggio, Film TV/Web, Serie TV/Web, Format TV, Documentari/Docufiction/Serie TV/Web Doc.Queste le risorse del Fondo Sardegna...

Leggi di più

La Lux Vide Spa, società di produzione leader in Italia e in Europa (Don Matteo, Nati ieri, La Bella e la Bestia), ricerca attori e aspiranti attori per ruoli e...

Leggi di più

Percorso

‘’Chi salverà le rose?’' di Cesare Furesi: un enigma in forma d'amore

Caterina Murino in ''Chi salverà le rose?''

Caterina Murino e il giovane Antonio Careddu, accanto a Carlo Delle Piane, Lando Buzzanca e con la partecipazione di Philippe Leroy, per un film intenso e poetico. di Anna Brotzu - PHOTOGALLERY di CInemecum - TRAILER

Si intitola Chi salverà le rose? - e l'interrogativo poetico e un po' misterioso non è casuale – il film di Cesare Furesi (in programma in questi giorni nelle sale dell'Isola e della Penisola) imperniato su una delicata e struggente storia d'amore tra due uomini – interpretati da un ottimo e sempre convincente Carlo Delle Piane e da uno straordinario Lando Buzzanca.

Lando Buzzanca in ''Chi salverà le rose?''

Un'antica passione trasfigurata in tenerezza – un sentimento intimo e profondo che riempie la casa - come racconta la figlia Valeria (un'affascinante e intensa Caterina Murino) - di una perenne quasi insostenibile “euforia”. Completano il cast Eleonora Vallone (nel ruolo di un'aristocratica e spietata giocatrice) e Philippe Leroy – l'amico biscazziere, oltre al giovane Antonio Careddu, attore di solida formazione teatrale che presta il volto all'adolescente nipote, con aria di superficialità e raffinatezza da golden boy ma con tutta la fragilità e le insicurezze della sua età.Focus sull'amore e sul significato della bellezza in quest'insolita e riuscita “opera prima” tra dolcezza e rabbia, fin nella dedica iniziale al padre perduto, con una trama complicata e semplice insieme in cui s'intrecciano le vicende di più personaggi, su cui il regista (che firma anche la sceneggiatura insieme al figlio Guido con la collaborazione di Paola Mammini) preferisce non svelare troppi dettagli, lasciando allo spettatore il compito di completare il quadro.

Carlo Delle Piane in ''Chi salverà le rose?''

Una narrazione incalzante e piena di sorprese, per un ritratto di famiglia ancora ricco di segreti – a partire dall'ambigua professione dell'avvocato Giulio (Carlo Delle Piane – e il riferimento ai film dei Taviani è assolutamente voluto), maestro nel gioco d'azzardo di cui il nipote Marco (Antonio Careddu) pare aver ereditato il talento, per non dire dell'ancor più enigmatica figura del suo compagno d'una vita, Claudio (Lando Buzzanca) di cui s'intuisce il grande carisma e la capacità di suscitare e tener vivi gli affetti – perfino quello della ribelle Valeria.
Chi salverà le rose? è il refrain di una conversazione d'amore che ancora continua incessante perfino nei sogni, mentre gli antichi fasti di una villa ormai in rovina e di un albergo fallito segnano l'inizio di una fine annunciata – ma resta l'incanto dei tramonti su Alghero: una domanda sospesa, nell'urgenza di convocare l'intera famiglia per cercare di salvare il salvabile o forse semplicemente stringersi in un estremo abbraccio.

Antonio Careddu in ''Chi salverà le rose?''

Affiorano antichi rancori, una rabbia mai sopita, la ferita di un abbandono che in realtà era un movimento di fuga («ma una figlia si aspetta di essere richiamata»), tra le molte incomprensioni e i silenzi di una felicità interrotta, nell'impossibilità di vivere all'ombra di quella pericolosa e irraggiungibile “euforia”.
Film costruito su una sottile suspense in cui nulla è come appare e la verità è invisibile agli occhi, per cui è opportuno non svelare troppo della trama, Chi salverà le rose? si presta a più livelli d'interpretazione e tocca temi che vanno dal brivido e dai rischi del gioco d'azzardo, all'idea della perdita e la paura dell'abbandono, le misteriose ferite dell'infanzia e le incomprensioni figlie del silenzio tra persone che pure si vogliono bene ma non sanno comunicare, e regala – quasi a tradimento, come la bellezza - un colpo al cuore.


 PHOTOGALLERY

 


TRAILER

22 marzo 2017

 

Powered by CoalaWeb

Accesso utenti e associazioni