Indietro Avanti

Ancora un mese per presentare i progetti cinematografici al concorso KENZEBOGHES 2017, organizzato dall’associazione Babel in collaborazione con Ejatv, Areavisuale Film e La Società Umanitaria –Cineteca Sarda di Cagliari. La...

Leggi di più

Ricca giornata di appuntamenti, sabato 10 dicembre, all’interno della decima edizione di Creuza de Mà. Si inizia alle 16, al MiniMax del teatro Massimo di Cagliari, con La musica per il...

Leggi di più

Si svolgerà dal 9 al 12 dicembre 2016 nella sala Primo Longobardo, sull’isola de La Maddalena il “secondo atto” del festival La valigia dell’attore, manifestazione intitolata a Gian Maria Volonté.Dopo...

Leggi di più

Ouverture nel segno di Pinuccio Sciola per la XII edizione di Passaggi d'Autore - Intrecci Mediterranei in programma dal 6 all'11 dicembre tra la Sala Consiliare del Comune e il...

Leggi di più

L’accabadora, film di Enrico Pau con Donatella Finocchiaro, Barry Ward, Sara Serraiocco, Carolina Crescentini, è stato selezionato alla XXII edizione del Medfilm Festival nel concorso ufficiale. Il film sarà proiettato...

Leggi di più

Tutti i vincitori dell'ottava edizione della kermesse che guarda il mondo dal sud Sardegna. di C.P. Si conclude l’ottava edizione del Carbonia Film Festival. Soddisfazione da parte degli organizzatori del concorso...

Leggi di più

Si terranno venerdì 23 e sabato 24 settembre, a San Sperate (CA) le anteprime del Cagliari Film Festival.Il 23, in piazza San Giovanni, è in programma la proiezione di Il...

Leggi di più

Si svolgerà da lunedì 8 agosto e si concluderà martedì 16 agosto l’ottava edizione della International Master Class 2016: la stagione concertistica dell’Orchestra da camera della Sardegna.Ospitata nella provincia di...

Leggi di più

Un bando da 450mila euro per produzioni italiane, europee ed extraeuropee che presentino progetti di lungometraggio, Film TV/Web, Serie TV/Web, Format TV, Documentari/Docufiction/Serie TV/Web Doc.Queste le risorse del Fondo Sardegna...

Leggi di più

La Lux Vide Spa, società di produzione leader in Italia e in Europa (Don Matteo, Nati ieri, La Bella e la Bestia), ricerca attori e aspiranti attori per ruoli e...

Leggi di più

Percorso

''The Kiss'', il nuovo film di Lance Nielsen ambientato in Sardegna

Lace Nielsling

La Sardegna come sfondo di una commedia romantica che utilizza il vino come metafora della vita. di Valentina Bifulco

Lance Nielsen è un regista che in questi giorni sta girando la Sardegna per uno scouting organizzato dalla Sardegna Film Commission. Valutano le locations per il suo terzo film The kiss, una co-produzione tra Sardegna, Irlanda e Inghilterra.

È una commedia romantica che racconta la storia di Alex e Jennifer che, dopo essersi scambiati il primo e unico bacio da adolescenti si perdono di vista. Dopo 50 anni si rincontreranno in Sardegna.
Il film vuole promuovere La Sardegna come un a terra ricca di locations mozzafiato, dove è ancora possibile vivere con uno stile di vita  semplice e genuino.

Lace NielslingPerché ha deciso di ambientare il suo film in Sardegna?
Quando ho scritto la sceneggiatura, avevo immaginato la Toscana come sfondo di questa commedia romantica. Ho visitato la Sicilia, Lipari in particolare e poi il Lazio, poi dopo aver parlato del progetto con Alessandra Usai, nostra co-produttrice irlandese, ho iniziato a considerare anche  la Sardegna come set del film ho iniziato a fare delle ricerche. Mi sono reso conto che in Sardegna avrei trovato le locations ideali, il film sarà molto visivo e vogliamo rappresentare la bellezza, il paesaggio e lo stile di vita italiano. Questi saranno gli elementi principali e pensiamo che la Sardegna rappresenti il luogo ideale per ambientare il nostro lavoro.

Il vino sembra essere un filo che lega la storia, ed è legato anche alla storia della Sardegna....
Il vino nel film è una metafora dell'amore, l'amore condiviso da questa giovane coppia è come il vino, entrambi dovranno crescere e aspettare tanto prima di rincontrarsi e quando questo accade oramai sono molto più anziani e maturi, ma il loro amore ancora più forte, un po' come accade per il vino. Anche il vino di qualità deve aspettare per diventare ancora più buono e più speciale. Quindi il vino e l'amore di questa coppia hanno un profondo legame nella storia del film. Inoltre il vino sarà un elemento molto importante per la storia di uno dei protagonisti.

Lace NielslingCome può il cinema essere motore di promozione turistica?
Quando ambienti un film in uno specifico paese, anche se non dici il nome del posto e della città in questione comunque mostri nel tuo film tutti quegli elementi visivi che rappresentano quel paese, come il paesaggio, l'architettura, le tradizioni e la cultura di quel luogo. In questo modo stai facendo pubblicità al luogo. Esempio Mamma mia, girato in Grecia sull'isola di Sketos, ha aiutato a incrementare il turismo del 400% … è tantissimo! Dopo aver visto Malena o Baaria, entrambi  girati in Sicilia , sono rimasto affascinato dalla bellezza e dalla cultura siciliana, ho avuto immediatamente il desiderio di visitare gli stessi posti dove è stato ambientato il film. Grazie al cinema italiano io ho iniziato ad amare l'Italia è desiderare di visitarla. Il cinema è un occhio nel mondo anche per chi purtroppo non può visitare fisicamente quei posti, il cinema ti fa viaggiare mentalmente e ti porta in posti lontani che non sai se potrai visitare fisicamente. Se facciamo un film in Sardegna mi aspetto un incremento del turismo perché il film sarà focalizzato nel mostrare la bellezza di quest’isola.

Conosce il cinema sardo?
Uno dei primi film che ho visto al cinema da bambino è stato un film di James Bond, The Spy Who Loved Me. Quel film è stato girato soprattutto in Sardegna. Quella è stata la prima volta che ho visto immagini dei paesaggi sardi. Ho visto altri film sempre ambientati in Sardegna ma devo ammettere che non conosco il cinema sardo purtroppo non conosco bene neanche la storia di quest'isola. Spero di approfondire le mie conoscenze durante questo scouting.

Capita spesso che le persone dopo una vita Lace Nielslingdedicata al lavoro decidano di cambiare vita e godere del piacere di vivere con la natura e le cose semplici e buone. Perché secondo lei quando andiamo avanti con gli anni abbiamo bisogno di riavvicinarci alla terra?
È interessante che tu mi abbia fatto questa domanda, perché ultimamente ho pensato spesso a  questo: passiamo tutta la vita ad accumulare cose, oggetti, spesso utilizziamo il nostro tempo per attività dove non condividiamo nulla con nessuno. Io ho la casa piena di DVD, 3000 per l'esattezza, ho una collezione di giocattoli Lego e tante altre cose che occupano tanto spazio della mia vita. Tra qualche anno compirò 50 anni e inizio a pensare cosa mi resterà da fare? Non il tempo di guardare altri 3000 DVD. Accumuliamo tante cose che alla fine non ci danno nulla, in realtà non ci servono. Diventato vecchio, voglio godere i piaceri della vita. Ho capito che le cose importanti sono anche le cose semplici, un pasto con gli amici, un bicchiere di vino con le persone preziose della tua vita, le meraviglie che la natura può offrirci, queste sono cose più importanti che accumulare oggetti e denaro. Siamo esseri umani plagiati dalla nostra società che ci fa spendere tempo e denaro in cose inutili. Apprezzare le cose semplici che la terra ti può offrire, come un tramonto, la bellezza della natura è una cosa meravigliosa. Condividere queste esperienze con altri rende la tua vita speciale. Alla fine le cose speciali della nostra vita sono i ricordi, i momenti vissuti e condivisi con le persone speciali della nostra vita.

25 luglio 2017

Powered by CoalaWeb

Accesso utenti e associazioni