Stampa

Il cinema dal bianco/nero ad oggi.

di Claudio Castaldi

Purtroppo la programmazione televisione d'oggi giorno ci propone un sacco di reality, fiction di quelle che se ne perdi anche una sola puntata non ci capisci più niente (con le dovute eccezioni), film con tanti effetti speciali.
Questa rubrica dal titolo “Cinema dal bianco/nero ad oggi“ ha lo scopo di riproporvi e riesumare tutta una serie di film, correnti cinematografiche, cinema d'autore che hanno segnato e segnano ancora oggi le tappe della storia del cinema europeo.  Andremo ad analizzare anche aspetti del film che a prima vista non vengono colti, ma ripensandoci in un secondo momento uno dice  “ah è vero “.
E' da tener presente come molti di questi film risulteranno sconosciuti a ragazzi giovani, ma saranno più familiari a persone che hanno una certa età, datosi che molti quelli che vi presenterò saranno addirittura della seconda metà degli anni '30: ad esempio De sica nei film della regia di Mario Camerini per non parlare poi dei primissimi (cinema muto).
Ciò non toglie comunque che verranno presentati anche film più recenti, per far si che sia ampliato il numero delle persone che possano leggere la rubrica.
Sarà una sorpresa quali film vi presenterò di volta in volta negli articoli per non togliervi il gusto alla lettura della rubrica.

Write comment (0 Comments)

I palazzi Federici a Roma

di Claudio Castaldi.

Palazzo FedericiNel precedente articolo abbiamo parlato dei Palazzi Federici ubicati in via XXI Aprile in Roma. Ora  li vedremo un po' di più nel dettaglio.

Via XXI aprile in Roma è una strada che collega la via Nomentana a Piazza Bologna. Il nome della via, solo per curiosità di informazione, risalirebbe alla data di fondazione di Roma da parte di Romolo sul colle palatino che Marco Terenzio Varrone fissa il 21 Aprile del 753 A.C.

Write comment (0 Comments)

''Maccheroni'' di Ettore Scola (1985)

di Claudio Castaldi

''Maccheroni''Gli attori principali di questo film proiettato e uscito nel 1985 dalla regia di Ettore Scola sono Jack Lemmon nei panni di Robert Traven, conosciuto con il diminutivo di Bob e Marcello Mastroianni che interpreta Antonio Jasiello.  Ruolo fondamentale inoltre é ricoperto da Isa Danieli (Carmelina Jasiello, moglie di Antonio) e Vincenza Gioioso, Donna Amalia, Mamma di Antonio).

Write comment (0 Comments)

"Il volo" di Theo Anghelopoulos

 
''Il volo'', locandinaFilm di Theo Anghelopoulos del 1986. Cast artistico molto ricco di attori. Tra questi possimao ricordare: Marcello Mastroianni (Spyros), Serge Reggiani, Nadia Mourouzi, Dimitris Pulikàkos, Dinos Iliopoulos, Dora Volanaki, Athinodoros Prousalis, Nadia Muruzi, Jenny Roussea, Vassia Panagopoulou, Nikos Kouros, Stratos Pahis, Michalis Yannatos, Yannis Zavradinos, Chris Nezer, Kostas Kostantopulos, Costas Timvios, Kariofilia Karabeti, Stamatis Gardelis.
Write comment (0 Comments)

“Charlotte soldato (Shoulder arms)” di Charlin Chaplin (1918).

di Claudio Castaldi

''Charlot soldato''Lunedì 27 aprile 2015, si è tenuto il terzo incontro del seminario di “Archivi di Storia Contemporanea” (A.S.C.), durante il quale il dott. Antonello Zanda, direttore della Società Umanitaria e il prof. Natoli, presenta il film, il più datato di tutti, intitolato “Charlotte Soldato” il cui titolo originale “Shouder Arms (armi in spalla)” scritto, diretto e prodotto da Charlie Chaplin e uscito per la prima volta nelle sale cinematografiche il 20 ottobre 1918.

Write comment (0 Comments)

“Che ora è?” di Ettore Scola (1989)


“Parlare di tutto per non parlare di niente”. di Claudio Castaldi.

''Che ora e'''In questo numero mensile è sembrato doveroso fare omaggio a un regista e sceneggiatore famosissimo nel panorama del cinema italiano che ci ha lasciato gli scorsi giorni, il Maestro Ettore Scola. Se ricordate, almeno per chi legge la mia rubrica, parlammo in passato di due capolavori di Ettore Scola: Una giornata particolare del 1977 con Marcello Mastroianni e Sofia Loren, dirimpettai nel grande caseggiato dei palazzi Federici del periodo fascista, quadrilatero in Via XXI aprile a Roma; Maccheroni del 1985 con Marcello Mastroianni e Jack Lemmon ambientato a Napoli.

Write comment (0 Comments)

Addio al compositore musicale Manuel De Sica

(Roma, 24 febbraio 1949 – Roma, 5 dicembre 2014). a cura di Claudio Castaldi

Manuel De SicaNato a Roma il 24 febbraio 1949. Figlio di Vittorio De Sica e Maria Mercader attrice di origine Catalana, fratello maggiore di Christian De Sica. Ex marito della produttrice Tilde Corsi da cui hanno avuto un figlio, Andrea ora trentunenne.
Manuel ha una sorella maggiore di nove anni, Emilia De Sica (1938), avuta dal primo matrimonio di Vittorio De Sica con Giuditta Rissone.

Write comment (0 Comments)

“Detenuto in attesa di giudizio” di Nanni Loy (1971)

di Claudio Castaldi

''Detenuto in attesa di giudizio''Il film intitolato “Detenuto in attesa di giudizio” del 1971 regia di Nanni Loy è un soggetto prodotto da Gianni Hecth Lucari per la Documento Film. Da un idea di Rodolfo Sonego è sceneggiato da Sergio Amidei e Emilio Sanna. Le musiche sono create da Carlo Rustichelli e dirette da Bruno Nicolai. Sono presenti due tipi di musica una colonna sonora uguale all’inizio e alla fine allegra tutti felici ed e bene quel che finisce bene.

Write comment (0 Comments)

Pane Amore e Andalusia di Javier Setò (1958)

di Claudio Castaldi

''Pane amore e Andalusia''In questo numero presento un film rarissimo poco conosciuto, quarto episodio della tetralogia del Maresciallo Antonio Carotenuto preceduto da: “Pane amore e Fantasia” di Luigi Comencini (1953); “Pane amore e Gelosia” di Luigi Comencini (1954) e “Pane amore e…”di Dino Risi (1955), intitolato “Pane amore e Andalusia di Javier Setò con la supervisione di De Sica anno 1958. 


Write comment (0 Comments)

“Marito e moglie” di Eduardo de Filippo (1952)

di Claudio Castaldi

''Marito e moglie''Marito e moglie” è un soggetto scritto e realizzato da Eduardo De Filippo nel 1952 ed è composto da due episodi: il primo “Tonio” tratto dall’omonimo romanzo di Guy de Maupassant e il secondo “Gennareniello” tratto dall’atto unico di Eduardo de Filippo che uscì per la prima volta nel 1932 poi trasposta in atto teatrale nel 1978.

Write comment (0 Comments)

Le origini del Film “Abuna Messias”.

Don Giacomo Alberione e l’apostolato del cinema. di Claudio Castaldi

Don AlberioneLa nascita del film Abuna Messias è da considerarsi opera del sacerdote don Giacomo Alberione. Nell’anno 1934, I cattolici americani avevano creato la cosiddetta “Legione della decenza” per combattere i film indecenti messi in onda dal cinematografo.

Write comment (0 Comments)

Che cosa è successo tra mio padre e tua madre? di Billy Wilder (1981)

di Claudio Castaldi

''Cosa è successo tra mio padre e tua madre'' o ''Avanti!''Che cosa è successo tra mio padre e tua madre” esce nel 1981 ed è ambientato in Campania a Ischia meravigliosa isola dalla quale si può arrivare solo col traghetto da Napoli. Caratteristica di questo film e il fatto che non ha un titolo originale in lingua inglese come per tutti gli altri girati in America, questo indica che la produzione è stata fatta solo in Italia, ma solo in italiano. A conferma di questo il titolo originale era “Avanti” poi cambiato in “Che cosa è successo tra mio padre e tua madre?”.


Write comment (0 Comments)

Il ritorno di Don Camillo di Julien Dunvivier (1953)

 
''Il ritorno di Don Camillo'', locandinaCi siamo lasciato l’ultima volta parlando del primo capitolo della saga di "Don Camillo  Don Camillo”.
Oggi parleremo del secondo sempre della regia di Julien Dunvivier del 1953 dal titolo “II ritorno di Don Camillo”. Don Camillo, derelitto e castigo, ha fatto vento con qualche panca al sindaco Peppone e ai suoi compagni comunisti. Ora è sul treno che lo condurrà al paesello “Rocca di Cambio (Montenara)” che il vescovo ha scelto come più appropriato per la punizione di Don Camillo.
Write comment (0 Comments)

“Sciuscià” di Vittorio de Sica, 1946.

di Claudio Castaldi

'' Sciuscia' ''Sciuscià”, film del 1946 di Vittorio de Sica è considerato uno degli altri grandi capolavori del cinema italiano del primissimo dopoguerra, appartenente alla corrente del Neorealismo italiano.
Il termine “Sciuscià” tradotto dall’inglese Shoes-Shine, è utilizzato nel dialetto napoletano con il significato di lustrascarpe.

Write comment (0 Comments)

"Umberto D" di Vittorio De Sica, 1952

di Claudio Castaldi

''Umberto D''Il neorealismo è una corrente cinematografica durata circa un decennio tra gli anni quaranta e cinquanta del XX secolo (1945-1955) e ha come scopo non tanto quello di raccontare storie sentimentali, dettate da regole ben strutturate con un inizio e una fine ma vuole mettere in risalto spaccati di vita quotidiana, problemi attuali della società durante e dopo il Secondo conflitto mondiale, problemi di incomunicabilità con le persone di ceti diversi a volte addirittura la non comprensione, due persone pur parlando stessa lingua non si capiscono.

Write comment (0 Comments)

La strana coppia (The Odd Coupel), Gene Saks (1968).

di Claudio Castaldi

''La strana coppia''“L’amico-ospite sotto lo stesso tetto è come il pesce, dopo tre giorni puzza… ma dopo tre settimane che succede?”.
In quest’articolo vi riporto alla memoria una coppia di attori Americani molto famosi e conosciuti, Walter Matthau e Jack Lemmon, presentandovi il film dal titolo “La strana coppia”, in lingua originale “The odd couple” del regista Gene Saks, 1968.

Write comment (0 Comments)

“Don Camillo e i giovani d’oggi” di Christian Jaque (1970)

Sesto capitolo della saga di don Camillo e Peppone rimasto incompiuto. di Claudio Castaldi

''Don Camillo e i giovani d'oggi''Sapevate che tra i film di Don Camillo e Peppone era in elaborazione un sesto episodio? Penso di no, allora ve lo presento. Tratto dal racconto di Giovannino Guareschidon Camillo e don Chicchì”, il titolo era “don Camillo e i giovani d’oggi” soggetto di Christian Jaque, anno 1970. I nostri personaggi sono invecchiati. Peppone è in prossimità dei settant’anni e don Camillo quasi sessantasette.

Write comment (0 Comments)

"Il compagno don Camillo" di Luigi Comencini (1965)

di Claudio Castaldi

''Il compagno don Camillo''Siamo all’ultimo episodio della Saga dei due amici-nemici don Camillo e Peppone dal titolo “Il compagno don Camillo” tratto dalla regia di Luigi Comencini, anno 1965. Il film non si ambienta tutto a Brescello come nel primo e terzo episodio, ma se dovessimo dividere il film in due, possiamo dire che metà si svolge a Brescello e altra metà nel paesino sovietico ai piedi del fiume Don a pochi chilometri da Mosca.

Write comment (0 Comments)

"Miracolo a Milano" di Vittorio De sica (1951)

di Claudio Castaldi

''Miracolo a Milano''Ispirato dal Romanzo “Totò il buono” (1943) di Cesare Zavattini, il film “Miracolo a Milano” (1951) è adattato dal regista Vittorio De Sica con la collaborazione della sceneggiatrice Suso Cecchi D’amico, Mario Chiari e Antonio Franci. Il regista si pone come obiettivo quello di trasformare Miracolo a Milano in fiaba, con scene, scritte ed effetti che ricordino la struttura tipica delle fiabe. Altro aspetto da non sottovalutare è quello della sopravvivenza.

Write comment (0 Comments)