Indietro Avanti

Far rinascere la speranza in Africa con il cinema. Questo l’ambizioso progetto di Cine Yagoua:. “portare la scatola magica che accende la speranza in una cittadina al Nord del Cameroun,...

Leggi di più

Domenica 21 Gennaio 2018 ore 17.00 il CineClub Montiferru presenta il Teatro del Seminario, Via Vittorio Emanuele Cuglieri Comune di Cuglieri. Inside Out è la storia di una bambina, Riley...

Leggi di più

Tutto pronto per la seconda edizione del Premio Centottanta, il concorso a premi riservato a film-maker esordienti del territorio sardo. La partecipazione è gratuita e i termini delle domande sono...

Leggi di più

Ancora un mese per presentare i progetti cinematografici al concorso KENZEBOGHES 2017, organizzato dall’associazione Babel in collaborazione con Ejatv, Areavisuale Film e La Società Umanitaria –Cineteca Sarda di Cagliari. La...

Leggi di più

Ricca giornata di appuntamenti, sabato 10 dicembre, all’interno della decima edizione di Creuza de Mà. Si inizia alle 16, al MiniMax del teatro Massimo di Cagliari, con La musica per il...

Leggi di più

Si svolgerà dal 9 al 12 dicembre 2016 nella sala Primo Longobardo, sull’isola de La Maddalena il “secondo atto” del festival La valigia dell’attore, manifestazione intitolata a Gian Maria Volonté.Dopo...

Leggi di più

Ouverture nel segno di Pinuccio Sciola per la XII edizione di Passaggi d'Autore - Intrecci Mediterranei in programma dal 6 all'11 dicembre tra la Sala Consiliare del Comune e il...

Leggi di più

L’accabadora, film di Enrico Pau con Donatella Finocchiaro, Barry Ward, Sara Serraiocco, Carolina Crescentini, è stato selezionato alla XXII edizione del Medfilm Festival nel concorso ufficiale. Il film sarà proiettato...

Leggi di più

Tutti i vincitori dell'ottava edizione della kermesse che guarda il mondo dal sud Sardegna. di C.P. Si conclude l’ottava edizione del Carbonia Film Festival. Soddisfazione da parte degli organizzatori del concorso...

Leggi di più

Si terranno venerdì 23 e sabato 24 settembre, a San Sperate (CA) le anteprime del Cagliari Film Festival.Il 23, in piazza San Giovanni, è in programma la proiezione di Il...

Leggi di più

Percorso

Nel segno di Zaira, la prima attrice hard sarda

La Zoccheddu da Villaurbana, in provincia di Oristano, sino a Playboy. Poi B-movie, ma non solo - FOTO. di Marcello Atzeni

Zaira ZocchedduCosa conoscete della Sardegna che sia rimasto intrappolato nella celluloide o ingabbiato in dvd? Sicuramente, i soliti noti: Amedeo Nazzari, Nanni Loy, Annamaria Pierangeli e Tiberio Murgia. “Roba” datata. Negli ultimi anni, l’esplosione: Gianfranco Cabiddu, Salvatore Mereu, Antonello Grimaldi, Giovanni Columbu e altri ancora. Ma quanti conoscono Zaira Zoccheddu?

Write comment (0 Comments)

Lo strano ‘’caso’’ dell’Asinara a Roma

''La stoffa dei sogni'', Cabiddu e Rubini

Dal Festival capitolino una conferma: si può fare buon cinema in Sardegna. Dopo le passerelle, la palla torna alla Sfc, alla politica e ai registi che non temono il confronto. di Carlo Poddighe

“È stato un caso”. Così Antonio Monda, direttore del Festival del Cinema di Roma, ha risposto a chi lo interrogava sulla particolarità di vedere fra i tre film che anticipavano la decima edizione della rassegna ben due ambientanti nell’isola dell’Asinara in Sardegna: La stoffa dei sogni di Cabiddu ed Era d’estate della Infascelli.

Write comment (7 Comments)

Dentro il Sardinia Queer Short Film Festival - PHOTOGALLERY

Vincitori e immagini del Festival Usn 2015, ma non è finita qui. di Valentina Bifulco

USN 2015Si è conclusa sabato 28 novembre la XIII edizione di USN|expo Sardinia Queer Short Film Festival. La giuria, presieduta da Daniel Casagrande, ideatore e direttore del Queer Lion della Mostra del Cinema di Venezia, e composta da Valerie Taccarelli, fondatrice del Cassero, esponente del Movimento Identità Transessuale di BolognaLucia Cardone, docente di Storia del Cinema all’Università di Sassari, Silvia Novelli, regista del collettivo BadHole (film-maker indipendenti)  e David Lambert, regista di Hors le Murs (Cannes 2012), ha conferito i premi. 

Write comment (0 Comments)

Chiara Fanti, dal cinepanettone al nuovo Uccelli di Rovo

Un passato da modella e un presente da attrice. Dopo l'esperienza nel film di Natale, sarà l'amante di un prete ne "Il Peccatore" di Trudu. di Marcello Atzeni

Chiara Fanti - foto di Francesco TruduChiara Fanti 28 anni, cagliaritana, nelle festività appena passate ha avuto un piccolo ruolo, sia pure senza battute, nel cinepanettone di Volfango De Biasi (che sostituisce il celeberrimo Neri Parenti, regista dei film natalizi con la coppia-scoppiata Boldi & De Sica). In un “Natale stupefacente” con Lillo & Greg ed Ambra Angiolini, Chiara, appare con la sua atomica fisicità e lo sguardo in 3D.

Write comment (2 Comments)

Speciale Cda Film Commission. Sergio Scavio

Operatore culturale e organizzatore del Festival Pensieri e Parole: “Non c’è tempo da perdere. Facciamo ripartire la macchina cinema”. di Maria Elena Tiragallo

Sergio ScavioÈ nel nuovo Cda della Fondazione Sardegna Film Commission, nominato di recente. Operatore culturale, organizzatore del Festival “Pensieri e Parole”, in programma all’Asinara e del più ampio circuito cinematografico “Le Isole del Cinema”, collaboratore di Cinemecum.it con la sua rubrica di approfondimenti “Cinema e dvd”, è Sergio Scavio. Un nuovo impegno per lui, che racconta ai nostri lettori come intende contribuire allo sviluppo cinematografico in Sardegna.

Write comment (0 Comments)

La pivella di James Dean. Storia d’amore e morte

Chi era Anna Maria Pierangeli, la ragazza di Cagliari che bruciò il cuore del ribelle di Hollywood? di Marcello Atzeni

Anna Maria Pierangeli e James DeanChe sia cold o warm case, è comunque un caso irrisolto. O forse no. Nel tardo pomeriggio del 30 settembre 1955, vicino Salinas, California, la Porsche di James Dean, andò a scontrarsi con un veicolo, che veniva in direzione opposta. La gioventù, fu così, bruciata, incenerita, disintegrata per lasciare spazio al mito del ribelle senza causa. Ma che successe?

Write comment (0 Comments)

Viaggio in libertà intorno al web-documentario ''Lunàdigas'' - VIDEO

GUARDA IL WEBDOC. L’opera di Marilisa Piga e Nicoletta Nesler è un’esperienza multisensoriale che trasforma lo spettatore in regista. di Salvatore Pinna

Marlisa Piga e Nicoletta NeslerGuarda il web doc. Girovagare per il web-doc. Da sinistra a destra, all’incontrario, zigzagando, dall’alto, dal basso. Ecco un vero web documentario. Dal punto di vista del contenuto, si presta a una mia partecipazione attiva: da fruitore mi trasformo in regista. Comunque posso scegliere il mio metodo di fruizione e esplorare il documentario nelle sue parti secondo percorsi e tempi scelti da me, congeniali al mio modo.

Write comment (0 Comments)

L’intervista. Jacopo Cullin: Io figlio di Benito Urgu

Reduce dal successo mondiale de L’Arbitro di Paolo Zucca, racconta la sua carriera in un continuo rimbalzo davanti e dietro la cinepresa. di Valentina Bifulco

Jacopo CullinCagliaritano classe ’82, Jacopo Cullin inizia il suo percorso frequentando vari stage e seminari in Sardegna, si esibisce in moltissimi teatri dell’isola fino ad approdare alle serie tv e al cinema. Personaggio poliedrico, spesso comico, Cullin riesce ad incarnare l’essenza e la genuinità di alcune tipologie di persone, con un realismo e una naturalezza coinvolgenti.

Write comment (1 Comment)

‘’Il peccatore’’ di Trudu, storia di fede, peccato e passione - Guarda il Trailer

Il regista cagliaritano presenta il suo film, tratto dal racconto ‘La madre’ di Grazia Deledda. Protagonisti Gianluca Sotgiu e Chiara Fanti. di Monica Galloni

''Il peccatore''Sardegna, primi del ‘900. Da uno spaccato della vita della scrittrice Grazia Deledda, raccontato nell’opera del Premio Nobel intitolata “La Madre”, Francesco Trudu (vai alla scheda) ha tratto il soggetto del film di Il peccatore. In una terra antica, ricca di tradizioni e con una ferrea legge morale, il film descrive l’amore di una madre (Rita Atzeni ) per il proprio figlio, Paulo (Gianluca Sotgiu), un sacerdote, che si innamora di Agnese (Chiara Fanti), una bella e ricca ragazza del paese.

Write comment (0 Comments)

''Quello che vola''. Il mostro si nutre della nostra paura

El Volador descritto da Castaneda protagonista del film di Luca Littarru, ambientato a Genova durante gli scontri del G8. L'intervista di Monica Galloni - Foto e Video

Luca LittarruLuca Littarru è un artista eclettico che utilizza la fotografia, il cinema e il teatro per manifestare il suo sguardo sul mondo, in particolare osservando il declino della cultura occidentale e ricercando la natura arcaica del corpo.

Write comment (2 Comments)

C’era una vola il West… a Cabras

L’epopea western raccontata da Ramon, barista nel saloon del villaggio di San Salvador: un po’ Messico, un po’ peschiera. di Marcello Atzeni 

''Giarrettiera Colt''Chi ha doppiato il capo degli anta e andava ad abbrustolirsi al sole nella penisola del Sinis, non può non ricordare, San Salvador. Ovvero? Un villaggio, costruito per esigenze sceniche, a due passi da Tharros.

Write comment (0 Comments)

Agnese Fois, ‘’la donna che canta’’

La giovane attrice cagliaritana ha incendiato il Massimo nel ruolo di Nawal. Intervista e Photogallery di Valentina Bifulco

Agnese FoisOgni anno Sardegna Teatro produce uno spettacolo per il Festival della Filosofia, che sia lo specchio teatrale delle tematiche trattate durante la rassegna. Si è da poco conclusa a Cagliari la quarta edizione del Festival, tema di quest’anno “L’infinito fratricidio”, con l’occhio puntato sulle crisi nel Medioriente.

Write comment (1 Comment)

‘’Habemus consultam’’ sul Cinema. Ecco i nomi

L’assessore Firino parla di “accelerazione”, ma non si accorge che c’è il freno a mano tirato. di E.A.

La Regione ''accabadora''

La Ras ha comunicato i nomi dei componenti della “consulta” prevista dalla legge sul cinema del 2006. Eccoli: il documentarista Antonello Carboni, l’esercente Roberto Podda, l’esponente delle Associazioni di cultura cinematografica Massimo Atzori, il docente David Bruni e il membro della Sardegna Film Commission, Andrea Contu.

Write comment (0 Comments)

Tavolara e le sue notti magiche

Si accendono i riflettori sul cinema italiano nell’isola disabitata. Scopriamo con Claudia Panzica il programma e tutti gli eventi di cornice. di Maria Elena Tiragallo

''Festival di Tavolara''Si potrebbero definire “notti magiche” quelle che si vivranno a Tavolara dal 12 al 19 luglio. L’isola disabitata ospita infatti il festival Una notte in Italia, che richiama l’attenzione di tutto il mondo del cinema nazionale. I riflettori si accendono, fin dal 1991 con l’associazione Argonauti che propone incontri, ospiti, proiezioni, dibattiti.

Write comment (0 Comments)

Mestieri del Cinema. Davide Beccu, Location Manager

''Il paesaggio è la nostra ricchezza. Anche nel cinema''. di Valentina Bifulco - Scopri i migliori luoghi dove girare nell'Isola nelle Photogallery 

Davide Beccu (ph. Caterina Colombo)Il mondo del cinema comprende tantissimi mestieri che non sempre sono facilmente intuibili dallo spettatore che fruisce del prodotto finito. Il location scout e location manager sono due di questi lavoratori nell'ombra: il compito del primo si basa soprattutto sulla ricerca e selezione delle locations descritte in una sceneggiatura o storyboard, che devono essere funzionali alla realizzazione di riprese cine-televisive e immagini fotografiche e che siano accessibili e fruibili.

Write comment (0 Comments)

''Era d'estate'' al Festival del Cinema di Roma - Photogallery

L'Asinara di Falcone e Borsellino protagonista dell'ultimo film di Fiorella Infascelli. di CP

Fiorella Infascelli

 L'isola dell'Asinara è lo scenario scelto da Fiorella Infascelli per girare il suo Era d'Estate. Il film racconta l'esperienza di Giovanni Falcone (Massimo Popolizio) e Paolo Borsellino (Beppe Fiorello) che, nell'estate del 1985, hanno vissuto da "reclusi" nella foresteria del carcere di massima sicurezza, terminando di scrivere l'ordinanza per lo storico maxi-processo a Cosa Nostra.

Write comment (0 Comments)

‘’Uno sguardo normale’’, rassegna di cinema, letteratura e cultura queer

Dal 19 al 28 novembre a Cagliari, una maratona di proiezioni alla Cineteca sarda. Ecco il PROGRAMMA. di Valentina Bifulco

''USN/Festival''USN|Festival è il primo festival cinematografico dell’isola dedicato a cortometraggi, inediti e non, a tematica gay, lesbica, bisessuale, transgender e queer, in tutte le sue possibili diverse accezioni, prospettive e realtà.
Nell’edizione di quest’anno sono in concorso 34 cortometraggi, che saranno valutati dalla Giuria del Pubblico e dalla Giuria del Festival.

Write comment (0 Comments)

Memorie d'oltrecinema: John Huston

La saggezza nel sangue (1979), Sotto il vulcano (1984), The Dead – Gente di Dublino (1987). Gianni Olla ci apre la sua cineteca per riscoprire grandi film che riemergono dal passato

John Huston sul set di ''Dead - Gente di Dublino''I critici della “nouvelle vague”, in primis François Truffaut, non avevano una grande stima per John Huston. Nella loro ricerca di “tracce d’autore” dentro la produzione di massa hollywoodiana, lo consideravano un po’ troppo eclettico nei temi e nelle forme.

Write comment (0 Comments)

“Caro Babbo Natale…” La letterina di Filippo Martinez

Filippo Martinez - ph. Mario Sias

Non regali, ma baratti. Ecco cosa chiede il regista e rettore dell’università di Aristan - Facoltà di Scienze della Felicità

Caro Babbo Natale,
mentre il Cinema vive una stimolante metamorfosi tecnologica e filosofica che ci porta dal saltellante bianco e nero dei fratelli Lumière alla dissoluzione dello spazio bidimensionale in un perturbante spazio ologrammatico, non ti chiedo regali ma baratti. Mi accontento di quattro baratti.

Write comment (0 Comments)

I mestieri del cinema. Luca Portas

Proiettori, pellicole e la passione di sempre non scalfita dalla digitalizzazione per il Responsabile del Settore tecnico della Cineteca sarda. di Valentina Bifulco

Luca PortasLuca Portas è una persona riservata, ma chiunque si occupi di cinema o più in generale di audiovisivi in Sardegna lo conosce. Il laboratorio dove lavora è un via vai di persone che chiedono consigli, opinioni o semplicemente passano a trovarlo.

Write comment (0 Comments)

Speciale Cda Film Commission. Andrea Contu

Presidente del circolo Arci di Carbonia è il più giovane membro del Cda: “Alla Fondazione è l’ora delle scelte programmatiche”. di Valentina Bifulco

Andrea ContuIl nuovo Cda della Sardegna Film Commission deve fare i conti con una situazione difficile, data da dubbi non sciolti, richieste non espletate, domande che non hanno ricevuto risposta. Come denunciano molti dei lavoratori del settore la Sfc deve cambiare rotta per poter diventare un punto di riferimento per il settore cinematografico sardo.

Write comment (0 Comments)

“Noi non molliamo-facce e storie dell'alluvione”, di Pietro Mereu

Tragedia e rinascita del nord Sardegna raccontati in un documentario dal regista di Lanusei. Ma mancano i fondi per la distribuzione - VIDEO. di Valentina Bifulco

Pietro MereuÈ ormai passato più di un anno dal giorno in cui il nord Sardegna è stato stroncato dall’alluvione, che ha devastato gran parte del territorio della provincia di Olbia. Pietro Mereu è un regista di Lanusei che ha realizzato il documentario Noi non molliamo-facce e storie dell'alluvione, nel quale, attraverso i ricordi degli abitanti di Olbia e Arzachena, racconta la tragedia che ha flagellato la Sardegna 18 Novembre 2013.

Write comment (0 Comments)

Marisa Allasio, la diva rossoblu

La ‘povera ma bella’ del cinema italiano, figlia dell’allenatore del Cagliari anni ’50, sconvolse le estati di tanti casteddai. di Marcello Atzeni

Marisa AllasioEstate del 1952, una ragazzetta, anagraficamente parlando, ma ormai donna, con tutte le curve al posto giusto, neanche fosse il circuito automobilistico di Monte Carlo, passeggia sul bagnasciuga de “Su Poettu”. Facile, anche allora, immaginare i commenti, gli sguardi, le attenzioni dei ragazzi della città.

Write comment (0 Comments)

Politica e cultura. Giovanni Columbu, ''Su Re sardista''

Chi è e come pensa di potenziare il settore Cinema il regista nuorese, neo segretario del Partito sardo d’Azione. L'intervista di Carlo Poddighe 

Giovanni Columbu

Suo padre Michele, deputato indipendente eletto col Pc e poi europarlamentare sardista, è stato sindaco di Cagliari per un giorno. A lui, Giovanni Columbu, potrebbe andare meglio. Il regista di Arcipelaghi e Su Re potrebbe rimanere segretario del Psd’Az per quasi due settimane.

Write comment (0 Comments)

I mestieri del Cinema. Le pazze idee di Mattea Lissia

Trasformare un pensiero che aleggia nell'aria in possibilità realizzabile. Ecco tutti i segreti per riuscire nell’organizzazione di eventi culturali. di Valentina Bifulco

Mattea Lissia, ''Pazza idea''Quando si decide di partecipare ad un evento culturale di solito si sceglie valutando chi canta o suona o legge o interpreta un pezzo, ci si sofferma sui contenuti, sulla musica, sull’interpretazione, ma è difficile che qualcuno pensi a quanto lavoro è servito per organizzarlo, quante persone hanno lavorato per far sì che noi potessimo godere di un concerto, uno spettacolo teatrale, un reading.

Write comment (0 Comments)

Cinema d'esSex. ''Intimacy'' di Patrice Chéreau

Vincitore dell’Orso d’Oro a Berlino nel 2001, il sesso non è la cornice perfetta a una storia d’amore altrettanto perfetta. Ma è sicuramente la miglior cornice che abbiamo. di Mariangela Bruno

''Intimacy''Un’empatica Londra alle spalle ed una colonna sonora attraversata da supereroi come David Bowie, The Clash, The Chemical Brothers e Nick CaveVincitore dell’Orso d’Oro a Berlino nel 2001, Intimacy è sicuramente un film non ordinario.

Write comment (2 Comments)

Cinema indipendente. ‘’Le sedie di Dio’’: la notte in cui nasce un film - Trailer

Il regista francese Jêrôme Walter Gueguen presenta il suo lavoro: un esperimento coraggioso di metacinema. di Valentina Bifulco

Jêrôme Walter Gueguen“Per tre anni, sto facendo un film sulle sedie è stata la frase che, pronunciata con spiazzante solennità, ha alimentato una mia personale sfida: fare un film. Utilizzare la sedia come falso soggetto che funzioni da pretesto per parlare di un altro soggetto: il film stesso. Quindi, parlare delle sedie e dell’industria delle sedie per parlare del cinema e dell’industria del cinema”.

Write comment (0 Comments)

''Lungo uno sguardo'', raccontare emozionando

L'Isola parla di sé. E il documentario diventa un corto - VIDEO. di Valentina Bifulco

''Lungo lo sguardo''Raccontare la Sardegna dal punto di vista di chi la abita, la ama, la vive e con il suo lavoro la rende speciale. E’ questo l’obiettivo di Lungo uno sguardo, una promo storia pensata per conoscere i paesi della Sardegna da un punto di vista affine ai suoi abitanti. L’idea, di Cladinè Curreli e di Luca Cheri, è di trasferire in un prodotto audiovisivo le sensazioni di giovani in viaggio, con lo scopo di raccontare una storia capace di suscitare emozioni, di raccontare la bellezza

Write comment (0 Comments)

''Sei vie per Santiago'' - Trailer

La spiritualità in spalla. Nelle sale il film itinerante della regista-pellegrina Lydia B. Smith. di Maria Elena Tiragallo

''Sei vie per Santiago''Zaino sulle spalle, scarponi, una mente libera e aperta. Passo dopo passo percorrono chilometri portando con sé solo poche cose, tutte in uno zaino. Poche cose per dimostrare quanto sia importante vivere la vita con ciò che è essenziale, uno schiaffo alla società consumistica di oggi.

Write comment (0 Comments)

A tu per tu con Renzo Arbore: “Ecco la mia web Tv”

Renzo Arbore

Lo showman, a Carloforte per il Girotonno, racconta la sua arte e svela un progetto futuro. La VIDEO intervista di Maria Elena Tiragallo

Un caldo accento meridionale intriso di Puglia e di Campania, di Foggia e di Napoli, con un sorriso amichevole, uno sguardo intenso, un grande disponibilità umana prima ancora che artistica. Così Renzo Arbore a Carloforte, in occasione della tredicesima edizione del Girotonno, ci ha accolto per un excursus nel mondo dello spettacolo.

Write comment (3 Comments)

Efis, il babbai di Vittorio De Sica

Umberto Efisio e Vittorio De Sica

La storia di Umberto Efisio, figlio del primo direttore di Buoncammino e padre del grande regista. di Marcello Atzeni

Umberto non dice niente. Umberto Efisio dice molto. Significa che era sardo, perché se il primo nome può essere quello di un qualsiasi italiano, uno che di secondo nome si chiama Efisio è indiscutibilmente della Sardegna meridionale. E Umberto Efisio De Sica era casteddaio.

Write comment (0 Comments)

Il ''Thriller'' del Sardinia Film Festival

Protagonisti e sorprese dell'edizione 2015. Il giovane Albano racconta il suo Michael Jackson in un corto. di Elisabetta Randaccio

Anna Tifu prova prima del concerto al SFF - ph. Marco Dessi'Il Sardinia Film Festival 2015 si è svolto in un clima particolare, culminato negli ultimi due giorni della manifestazione. Infatti, mentre nello spazio del Quadrilatero si svolgevano le proiezioni di fronte a un pubblico affezionato e sempre molto curioso e attento, altri sassaresi seguivano con ansia spasmodica le partite di Basket della finale del Campionato, in cui la squadra della città (e della nostra regione), la Dinamo Banco di Sardegna combatteva per lo scudetto, un vero e proprio momento storico dello sport della nostra isola.

Write comment (0 Comments)

''Noi siamo Francesco'': il sesso e la disabilità

''Noi siamo Francesco''

La regista Guendalina Zampagni racconta la sua ultima commedia impegnata. Intervista di Elisabetta Randaccio

Quando parliamo di cinema italiano e ne stigmatizziamo pregi e difetti, credendo di avere un quadro completo della situazione, siamo sicuri di aver visto i prodotti più interessanti? Un tempo esisteva la censura che procurava l'invisibilità del film, ora questo orribile lavoro di cacciata dagli schermi è opera di distribuzioni non in grado di combattere un monopolio indecente, il quale vuole resettare le diversitá delle scelte degli spettatori, facendo credere come le esigenze del mercato "più forte" siano quelle uniche proposte dai potenti. E' abbastanza inquietante subire un "pensiero unico", realizzato bene o male non importa, pure nell'arte cinematografica...

Write comment (0 Comments)

''La stoffa dei sogni'' al Festival del Cinema di Roma - Photogallery

Rubini e Cabiddu

Cabiddu presenta il suo film, tra Shakespeare e De Filippo, girato all'Asinara. di CP

Il lungometraggio, girato anche all’interno dei locali dell’ormai ex carcere di massima sicurezza, è una riflessione sul teatro, sul rapporto realtà/finzione e sulla diversità, che trae spunto dalla Tempesta di Shakespeare e dall’Arte della Commedia di Eduardo De Filippo. Protagonista Sergio Rubini.

Write comment (0 Comments)

Memorie d'oltrecinema. Pier Paolo Pasolini

Sopralluoghi in Palestina (1963) - Teorema (1968) - Appunti per un film sull’India (1968) - Appunti per un’Orestiade africana (1970). Gianni Olla ci apre la sua cineteca per riscoprire grandi film che riemergono dal passato

Pier Paolo Pasolini

Accodandomi alle commemorazioni di Pier Paolo Pasolini nel quarantesimo anniversario della morte (2 novembre 1975), scelgo di defilarmi dalle principali e forse infinite chiavi di lettura della sua multiforme opera, nonché dalla santificazione del personaggio che spesso nasconde più che rivelare sua produzione artistica e intellettuale

Write comment (2 Comments)

L’opinione. di E.A.

Fra identità e sviluppo: dove va il cinema sardo?

Incroci“Credo nella dialettica e nella contrapposizione delle idee; questo convegno mi ha dato grande soddisfazioni ed è stato occasione per lavorare in sinergia e ricostruire anche rapporti”.
Suonano come un monito alla collaborazione le parole del prof. Antioco Floris, direttore del Celcam, il centro universitario per il cinema che ha organizzato il convegno appena conclusosi dal titolo “Estetica, identità e industria culturale del cinema locale”.

Write comment (3 Comments)

“Io sono i miei film”. Ricordo di Francesco Rosi

Il cinema, l’impegno civile e la passione di un grande maestro di vita. di Alessandro Macis

Francesco RosiSiamo rimasti a guardare il telefono per tre interminabili mattine, prima di deciderci a sollevare la cornetta e digitare il numero di casa di Francesco Rosi. Per paura di disturbare, di violare l’intimità di questo grande vecchio del cinema italiano. Quattro lunghi squilli, poi la voce del maestro che risponde.

Write comment (1 Comment)

Cineturismo: Ischia vola alla Bit di Milano

Convenzioni per i giorni dell’Ischia Film Festival tra mare, terme, cucina e settima arte. di Maria Elena Tiragallo

IL'isola di Ischia al BITl turista? Di giorno tra storia e cultura, di notte davanti allo schermo del cinema internazionale. Il mese di febbraio non è solo sinonimo di carnevale, ma anche di offerta turistica. Infatti, è solita la fiera del turismo internazionale, la BIT, in programma a Milano, uno spazio dove gli operatori turistici si incontrano e presentano tutte le novità e le offerte targate turismo. Immancabile anche l’offerta turistica legata al cinema, ossia il Cineturismo, in particolare legato all’Isola di Ischia.

Write comment (0 Comments)

L’Intervista. Nicole Toscano: tradizione e famiglia raccontano la moda italiana

La giovane regista, parte dalla sartoria, dai suoi piccoli e significativi gesti, per parlare in un corto del Made in Italy – VIDEO. di Maria Elena Tiragallo

Nicole ToscanoTradizione e famiglia si prendono per mano. Lo fanno per rendere omaggio ai valori della moda italiana, iniziando dalla sartoria. E’ “Sartoria-Una Tradizione di Famiglia” il cortometraggio di Nicole Toscano, giovane cineasta milanese, che con il cinema, punta a raccontare una tradizione tutta italiana, quella della moda appunto.

Write comment (1 Comment)

I mestieri del Cinema. Michele Picciaredda: l’occhio dei registi

Dietro le macchine da presa dei film di De Sica, Allen e Antonioni c’era un cameraman sardo. Suo il piano sequenza che ha fatto storia – INTERVISTA VIDEO. di E.A. Translation by Rita Bainton

Michele Picciaredda sul setSi è svolta a Serdiana, ospitata dalle cantine Argiolas, una tappa delle Giornate Europee del Cinema, organizzate a Cagliari dalla Sardegna Film Commission. È lì che abbiamo incontrato Michele Picciaredda, cameraman e direttore della fotografia, uno dei pochi sardi che può vantare anni di esperienza nel campo del cinema: 117 film all’attivo, ma anche documentari spot e fiction.

Write comment (1 Comment)

Zuanne va a Cannes

Francesco Falchetto, il giovane attore di Orotelli, dopo Sonetàula, sarà protagonista sulla croisette col corto Sotto terra. di Rosangela Erittu

"Sotto terra'', Francesco FalchettoUno sguardo profondo che dice più di mille parole. Francesco Falchetto, 23 anni, attore di Orotelli, è tornato sul grande schermo. La giovane promessa del cinema (già Zuanne in Sonetàula film del 2008 di Salvatore Mereu) è il protagonista del corto Sotto terra del regista Mohamed Hossameldin, che sarà fuori concorso nella sezione “Short Film” al Festival di Cannes.

Write comment (1 Comment)

La Sardegna misteriosa dei Tarocchi nuragici – Guarda le immagini

Nasce dall’intuizione di due grafici cagliaritani un progetto che reinventa le tradizionali carte della divinazione. di Carlo Poddighe

La TorreLa torre’ è la fortezza di Barumini; ‘L’imperatore’ è il Sardus Pater; le corna de ‘Il diavolo’ sono quelle proiettate su un menhir dall’ombra dell’elmo di un bronzetto che si scalda al fuoco. Ma anche altri soggetti come ‘Il pazzo’, ‘L’appeso’ o ‘La giustizia’, meno caratterizzati, sono pur sempre rappresentati in ambienti chiaramente sardi, ma di una Sardegna antica e ancestrale.

Write comment (1 Comment)

‘’Buon Lavoro’’: ridere per non piangere – Foto dal set

Il regista Marco Demurtas impegnato nelle riprese del nuovo film. Nel cast il Pierino nazionale, Alvaro Vitali. Video del backstage. L'intervista di Maria Elena Tiragallo

Alvaro Vitali, sul set di ''Buon lavoro''Torna sul set il regista sassarese Marco Demurtas. Lo fa per una commedia, prodotta dalla sua casa di produzione Cinemascetti. Il film si intitola “Buon Lavoro” vanta nel cast un grande nome della commedia italiana, Alvaro Vitali, ossia il Pierino nazionale, nei panni di una vecchia signora alla prese con la nipote, costretta a farle da badante.

Write comment (0 Comments)

La nostra parte di cinema chiamata Vietnam

Rileggere la ''sporca guerra'' assieme a Giandomenico Curi, con film, documentari e testi dedicati. di Elisabetta Randaccio

VietnamIl 30 aprile 1975 è una data storica straordinaria: segna la fine del lungo conflitto in Vietnam e, dalla parte dei vittoriosi, stava il “piccolo popolo” del Sud, mentre l'esercito considerato più potente del mondo, quello degli USA, si ritirava sconfitto e umiliato.

Write comment (0 Comments)
Powered by CoalaWeb

Accesso utenti e associazioni