Indietro Avanti

Far rinascere la speranza in Africa con il cinema. Questo l’ambizioso progetto di Cine Yagoua:. “portare la scatola magica che accende la speranza in una cittadina al Nord del Cameroun,...

Leggi di più

Domenica 21 Gennaio 2018 ore 17.00 il CineClub Montiferru presenta il Teatro del Seminario, Via Vittorio Emanuele Cuglieri Comune di Cuglieri. Inside Out è la storia di una bambina, Riley...

Leggi di più

Tutto pronto per la seconda edizione del Premio Centottanta, il concorso a premi riservato a film-maker esordienti del territorio sardo. La partecipazione è gratuita e i termini delle domande sono...

Leggi di più

Ancora un mese per presentare i progetti cinematografici al concorso KENZEBOGHES 2017, organizzato dall’associazione Babel in collaborazione con Ejatv, Areavisuale Film e La Società Umanitaria –Cineteca Sarda di Cagliari. La...

Leggi di più

Ricca giornata di appuntamenti, sabato 10 dicembre, all’interno della decima edizione di Creuza de Mà. Si inizia alle 16, al MiniMax del teatro Massimo di Cagliari, con La musica per il...

Leggi di più

Si svolgerà dal 9 al 12 dicembre 2016 nella sala Primo Longobardo, sull’isola de La Maddalena il “secondo atto” del festival La valigia dell’attore, manifestazione intitolata a Gian Maria Volonté.Dopo...

Leggi di più

Ouverture nel segno di Pinuccio Sciola per la XII edizione di Passaggi d'Autore - Intrecci Mediterranei in programma dal 6 all'11 dicembre tra la Sala Consiliare del Comune e il...

Leggi di più

L’accabadora, film di Enrico Pau con Donatella Finocchiaro, Barry Ward, Sara Serraiocco, Carolina Crescentini, è stato selezionato alla XXII edizione del Medfilm Festival nel concorso ufficiale. Il film sarà proiettato...

Leggi di più

Tutti i vincitori dell'ottava edizione della kermesse che guarda il mondo dal sud Sardegna. di C.P. Si conclude l’ottava edizione del Carbonia Film Festival. Soddisfazione da parte degli organizzatori del concorso...

Leggi di più

Si terranno venerdì 23 e sabato 24 settembre, a San Sperate (CA) le anteprime del Cagliari Film Festival.Il 23, in piazza San Giovanni, è in programma la proiezione di Il...

Leggi di più

Percorso

Registi in finale con “Visioni Sarde”

Cinematografia made in Sardegna di scena nel concorso nazionale “Visioni Italiane” organizzato dalla Fondazione Cineteca di Bolgona. di Maria Elena Tiragallo

Visioni italiane 2018Autori e opere sarde finalisti per il Premio FASI nell’ambito della categoria “Visioni Sarde” del ventiquattresimo concorso nazionale “Visioni Italiane”, di scena a Bologna dal 26 febbraio al 4 marzo prossimi.  Il concorso è organizzato dalla Fondazione Cineteca di Bologna ed è dedicato ai cortometraggi e ai documentari.

Write comment (0 Comments)

Un sardo in Cina

''L'uomo con la lanterna''

Presentato il documentario ''L'uomo con la lanterna'' di Francesca Lixi. di Elisabetta Randaccio

È il frutto di una "magnifica ossessione", il film "L'uomo con la lanterna" di Francesca Lixi, uno dei più bei documentari visti in questa stagione cinematografica e presentato al Cine Odissea lunedì 26 marzo. Infatti, come pure si racconta nel lungometraggio, sin da bambina, la piccola Francesca è affascinata da un suo parente, che sembra circondato da un'aura fiabesca: si tratta dello zio Mario Garau, di cui, nella cantina di famiglia, sono conservati bauli e valigie, le quali lo definivano almeno come un sicuro viaggiatore.

Write comment (0 Comments)

La sardita’ uccide anche il cinema

L'isola perde un’ altra occasione. Rifiutati i contributi al regista Paolo Sorrentino. di E. A.

Paolo SorrentinoVogliamo l'indipendenza, la parità con le altre regioni europee per eliminare l’handicap della insularità; ma ogni volta che noi sardi facciamo qualcosa c'è da mettersi le mani nei capelli. Ricordo un incontro, oltre dieci anni fa, con un noto, già allora, regista sardo: notavamo l'estremo ritardo della Sardegna a riconoscere l’enorme valore che cinema e arti visive avrebbero potuto apportare sul territorio in termini di occupazione, indotto, promozione e contestualmente crescita culturale.

Write comment (1 Comment)

Premio Solinas – Un sogno ritornare in Sardegna

Annamaria Granatello

I vincitori di Experimenta e i bandi per il 2018 - La parola ad  Annamaria Granatello direttrice artistica e presidente del prestigioso concorso dedicato alla scrittura per il cinema. di Anna Brotzu

Sull'Isola de La Maddalena per la XXXIII edizione del Premio Solinas? E' il sogno di Annamaria Granatello direttrice artistica e presidente dello storico concorso dedicato alla scrittura per il cinema (e per l'audiovisivo), dopo il successo de Il Cantiere delle Storie, il progetto speciale realizzato con l'Università di Sassari in collaborazione con gli atenei di Cagliari e Tor Vergata sotto l'egida del MIUR, per un'inedita sinergia tra architettura e decima musa.

Write comment (0 Comments)

Arrivano in sala le 'Surbiles'

A Cagliari la presentazione del film di Giovanni Columbu. di Elisabetta Randaccio

''Surbiles''Dopo essere stato presentato all'ultimo Festival del Cinema di Locarno, approda nelle sale sarde "Surbiles" di Giovanni Columbu. Introdotto dallo stesso regista con la partecipazione della figlia Simonetta, che nel film impersona una "surbile buona", del produttore Daniele Maggioni e della direttrice della Film Commission Nevina Satta, il lungometraggio ha avuto la sua prima proiezione a Cagliari il 15 marzo, al Cinema "Odissea", per poi fare tappa, nei giorni successivi, a Oristano, Nuoro, Iglesias.

Write comment (0 Comments)

Al cinema e in tv con Fabrizio De Andrè

Fabrizio De Andrè. Principe libero

Esce il film sul cantautore genovese amatissimo da tante generazioni. Icona della musica italiana, Faber sul grande schermo di tutta Italia... e della Sardegna. di Maria Elena Tiragallo

Il 23 e il 24 gennaio 2018 per gli amanti di Fabrizio De Andrè, un pilastro della musica italiana  non sono due giorni qualsiasi: esce in trecento sale cinematografiche italiane il film “Fabrizio De Andrè. Principe libero” del regista Luca Facchini,  coprodotto da RaiFiction e Bibi Film, distribuito da Nexo Digital.

Write comment (0 Comments)

''La forma dell'acqua''. Oscar 2018. I mostri salveranno il mondo

''La forma dell'acqua''

Memorie di Oltrecinema. La cineteca di Gianni Olla. La forma dell’acqua (2017), Il labirinto del fauno (2009), La spina del diavolo (2001) di Guillermo Del Toro. Lo spirito dell’alveare (1973) di Victor Erice

Per una volta mi occupo del presente, ma solo nell’introduzione. Il film da cui prendo le mosse è ancora nelle sale e ha vinto l’oscar come miglior film, dopo essere stato premiato, a settembre, a Venezia, con il Leone d’oro. Si tratta di La forma dell’acqua di Guillermo del Toro, regista messicano ben accolto, da tempo, a Hollywood.

Write comment (0 Comments)

Lo scandalo dei contributi per il cinema

Il set di Mancanza-Purgatorio con gli abitanti di Sant’Elia  © Elisabetta Villani

Lettera aperta del regista Stefano Odoardi e della sua troupe

Gent.mi Mauro Cagnina, Chiara Atalanta Ridolfi, Paolo Pisanelli, Marco Asunis, Andrea
Sergio Fantoma, membri della Commissione tecnico-artistica,

in relazione al bando diffusione e distribuzione di opere di interesse regionale, di cui sono appena stati comunicati gli esiti, vi scriviamo per sottoporvi alcune domande a seguito dell’esclusione dal finanziamento del progetto Mancanza-Purgatorio, di Stefano Odoardi.

Write comment (0 Comments)

La magia del muto sonorizzato

Ultimo appuntamento della rassegna sul cinema muto con Lo studente di Praga musicato da Belfiore e Morelli. di Elisabetta Randaccio

Silvia Belfiore (ph. Redento Scalco)Sabato 17 febbraio si è conclusa, a Cagliari, la rassegna "Storie di volti e silenzi. La magia del cinema muto", organizzata da La macchina cinema e supportata dal contributo finanziario della RAS, che, dal dicembre 2017, si è svolta, attraverso proiezioni, seminari, cine concerti; un evento culturale di estremo interesse, ospitato all'Hostel Marina.

Write comment (0 Comments)

La Russia inedita di Shakhnazarov

Incontro con il regista russo a conclusione della rassegna a lui dedicata.di Elisabetta Randaccio

L'incontro con ShakhnazarovSi è conclusa il 19 maggio scorso con un incontro con l'autore la rassegna cinematografica su Karen Shakhnazarov, organizzata dalla FICC, dal Centro Russo di Sardegna e supportato dalla RAS con la partecipazione di vari partner culturali. I film, proiettati tra Oristano e Cagliari, ci hanno restituito un punto di vista interessante della società russa degli ultimi trenta anni e non solo, dato che alcune pellicole riflettevano su importanti eventi del passato.

Write comment (0 Comments)

Ischia: iscrizioni aperte per le opere del Festival delle Location

Ischia Film Festival

Fissate le date della rinomata manifestazione cinematografica,  alla ricerca delle opere in gara. Autori nazionali e internazionali fatevi sotto, c’è tempo sino a marzo. di Maria Elena Tiragallo

Una grande festa del cinema con l’obiettivo di esaltare le location, cornici indiscusse delle opere cinematografiche,  il meglio delle pellicole della stagione in corso, scoprire opere  di qualità che non riescono ad arrivare al pubblico, sofferenti di uno spazio mancato nella distribuzione, grandi ospiti, registi, attori, addetti ai lavori,  tutto questo accenderà nell’isola di Ischia i riflettori sul mondo della cinematografia.

Write comment (0 Comments)

Il Supramonte di Baunei: Il corto che racconta la storia

''Male Fradàu''

Da fatti realmente accaduti durante la seconda guerra mondiale è ispirato il film del regista sardo Matteo Incollu. di Maria Elena Tiragallo

Le aspre montagne di Baunei  sono diventate location cinematografiche. Riflettori accesi, attrezzi, macchina da presa, microfoni, addetti ai lavori, maestranze. Si gira  il cortometraggio “Male Fradàu”, diretto da Matteo Incollu e prodotto dalla società Mommotty.

Write comment (0 Comments)

Casting Call

Casting Call a Olbia per importante serie americana

CastingLa Fondazione Sardegna Film Commission in collaborazione con Lotus Production srl,  Reef Studios e Geasaf - Aeroporto di Olbia Costa Smeralda, ricerca, per un’importante  serie televisiva americana di prossima realizzazione, le seguenti figure.

Write comment (0 Comments)

Sorrentino, come Fellini, non sogna più.

Federico Fellini

Gli ultimi film del regista riminese, scomparso nel 1993, ci hanno raccontato un mondo segnato dalla disillusione e della morte della poesia. Il regista napoletano attualizza quella profezia. Memorie d’oltrecinema. La cineteca di Gianni Olla

Prova d’orchestra (1979), La città delle donne (1980), Ginger e Fred (1985), La voce della luna (1990) di Federico FelliniLoro 1 e 2(2018) di Paolo SorrentinoVideocracy (2013) di Erik Gandini

Nonostante la definizione, un po’ occasionale, di una categoria filmica apposita, il “cinema del reale”,  la scrittura del reale, cioè qualcosa che ha dei punti di convergenza con il mondo vissuto dalla maggior parte degli “umani”, è diventata, da almeno trent’anni, un problema complicato per chi si prova a raccontare il presente con gli strumenti del cinema.

Write comment (0 Comments)

Il Mese del Documentario a Nuoro

Dal 18 gennaio al 7 febbraio film che raccontano la condizione dell’essere umano in relazione all’identità del proprio paese. La manifestazione arriva in Sardegna grazie all’Istituto Regionale Etnografico. di Maria Elena Tiragallo

Il Mese del documentario, NuoroSi intitola “Continente Umano”, affronta la condizione dell’essere umano contemporaneo in relazione alla storia e all’identità del proprio Paese.  E’ la quinta edizione di “Il Mese del Documentario”, ideato e promosso dall’Istituto Regionale Etnografico di Nuoro  con Doc/It- Associazione Documentaristi Italiani in collaborazione con Casa del Cinema e Kinema, con la  SIAE Società Italiana degli Autori ed Editori.

Write comment (0 Comments)

“Mancanza - Purgatorio” e il senso dell'identità

''Mancanza - Purgatorio''

La Legge Cinema in Sardegna e le misteriose “incongruenze” nell'assegnazione dei contributi regionali. di Anna Brotzu

Viaggio verso l'ignoto o una possibile redenzione, in un'atmosfera surreale tra immagini di straziante bellezza e volti intensi di donne e uomini segnati dalla vita e dal dolore, ormai al di là del bene e del male: “Mancanza - Purgatorio” di Stefano Odoardi descrive una condizione esistenziale attraverso un linguaggio fortemente allegorico.

Write comment (0 Comments)

Giustizia e violenza

''Il giustiziere della notte''

Un breve percorso lungo i grandi cambiamenti dell’autocoscienza sociale e psicologica del cinema di genere e di quello d’autore. Memorie d’oltrecinema. La cineteca di Gianni Olla

Il giustiziere della notte (2018) di Eli Roth - Il giustiziere della notte (1974) di Michael Winner - Easy Rider (1969) di Dennis Hopper e Peter Fonda - Targets (1968) di Peter Bogdanovic - Arancia meccanica (1971) di Stanley Kubrick - Quel pomeriggio di un giorno da cani (1975) di Sidney Lumet - Taxi Driver (1976) di Martin Scorsese
Alla fine di un turno ospedaliero d’emergenza, un affermato chirurgo, Paul Kersey, apprende che tre malviventi hanno fatto irruzione nella sua casa, uccidendo la moglie e ferendo in maniera grave la figlia che rimarrà in coma per diversi mesi.

Write comment (0 Comments)

Un amore impossibile e visionario

Presentato alla stampa "Mark's diary" di Giovanni Coda

Marco Oppo, Giovanni Coda, Luisa Vignolo e Thomas Grascoeur

Sono iniziate le riprese di "Mark's diary", il nuovo film scritto e diretto da Giovanni Coda. Il regista sardo, che, in queste settimane, continua a ricevere segnalazioni e riconoscimenti dai festival internazionali per il suo toccante corto "Xavier" (selezionato tra gli altri, ad Atlanta, Cardiff, Seattle, Chicago, Londra, Kansas City, Amsterdam) ha, dunque, presentato il suo ultimo progetto cinematografico alla stampa lo scorso 14 maggio.

Write comment (0 Comments)

Otto e mezzo, una rivoluzione cinematografica

''8 e 1/2''

Presentato a Cagliari il libro sul capolavoro felliniano di Roberto Chiesi. di Elisabetta Randaccio

Per comprendere lo straordinario impatto linguistico e contenutistico di "8 1/2" (1963) di Federico Fellini, basterebbe osservare come, nella storia del cinema contemporaneo, esista un vero e proprio genere ispirato a questo film, diffuso nelle cinematografie mondiali.

Write comment (0 Comments)

''2001: Odissea nello spazio''

''2001: Odissea nello spazio''

Il capolavoro fantascientifico di Stanley Kubrick compie cinquant'anni. di Alessio Deiana

La differenza tra un buon film di genere e un capolavoro può essere misurata dalla distanza che intercorre tra Guerre Stellari e 2001: Odissea nello Spazio. Il primo è un cult movie di fantascienza, il secondo è un'opera d'arte che, a livello di stile e contenuti, ha segnato un taglio con il passato e contemporaneamente ha influenzato, in maniera diretta o implicita, tutto ciò che è venuto dopo.

Write comment (0 Comments)

Carloforte: in arrivo il set della fiction ''L’Isola di Pietro 2''

Il cast de ''L'isola di Pietro''

Gianni Morandi con Elisabetta Canalis e Lorella Cuccarini per la seconda stagione della fiction prodotta dalla Lux Vide. Nel cast, Michele Rosiello, Chiara Baschetti, Federico Russo, Daniele Rampello. di Maria Elena Tiragallo

Ciak si gira! A Roma per il momento. Poi, tutti a Carloforte, per la seconda stagione della fiction “L’Isola di Pietro 2”, prodotta dalla Lux Vide, dove ai primi di giugno,  si darà il via al set (poi ci saranno delle riprese nel mese di settembre).

Write comment (0 Comments)

A Cagliari riapre la sala Nanni Loy

Martedi 23 ottobre il ricordo del regista sardo , segue una ricca programmazione: “Creuza de Ma” e una rassegna sulla Grande Guerra con il critico Giuseppe Ghigi - Scarica il programma

La sala Nanni LoyLa sala Nanni Loy, storico locale dell’ERSU di Cagliari, riprende le attività dopo un lungo periodo di chiusura. Sorto agli inizi degli anni Novanta nei locali della ex mensa della casa dello studente di via Trentino su un progetto originario dell’architetto Roberto Badas del 1986, poi ripreso e completato nel 1993 dall’architetto Ignazio Garau, incaricato della realizzazione di tutto il Centro Culturale Mensana, lo spazio è dotato di una sala con 149 posti, un ampio palcoscenico con schermo cinematografico, grandi camerini e cabina di proiezione più un atrio spazioso in cui è possibile allestire mostre.

Write comment (1 Comment)

La Terra reale e poetica

''Uno sguardo alla terra''

Esce in sala il documentario "Uno sguardo alla terra" di Peter Marcias. di Elisabetta Randaccio

Dopo le anteprime ai festival, esce in sala "Uno sguardo alla terra" di Peter Marcias. Si tratta, ancora una volta, di un passo avanti nella carriera del regista sardo, che, comunque, nel genere documentaristico si è già cimentato in varie occasioni e sin dalle sue prime prove. Infatti, "Uno sguardo alla terra" è un interessante gioco di specchi cinematografici.

Write comment (0 Comments)

Kubrick novanta: l'ordine e il caos

Memorie d'oltrecinema. La cineteca di Gianni Olla

''2001: Odissea nello spazio''Nell’estate appena conclusa ho rivisto in una sala cinematografica 2001 Odissea nello spazio. Il sonoro era ottimo, al punto da percepire quella musica/rumore di fondo – in realtà di Ligeti – che dovrebbe acclimatare lo spettatore in uno spazio infinito e angosciante. Lo schermo era sufficientemente grande, quasi avvolgente, di nuovo per accogliere lo spettatore in un universo immaginario solcato dalle astronavi.

Write comment (1 Comment)

La guerra parallela

Giuseppe Ghigi racconta propaganda e cinema durante il primo conflitto mondiale. Il 13 e il 14 dicembre gli ultimi appuntamenti alla sala Nanny Loy a Cagliari.

Giuseppe GhigiIl 14 dicembre prossimo si conclude, a Cagliari, nella sala "Nanni Loy", la rassegna "La guerra parallela. Il cinema e il primo conflitto mondiale", promossa dall'ERSU di Cagliari, in collaborazione con l'Università di Cagliari, Facoltà di Studi Umanistici, Dipartimento di Storia, Beni Culturali e Territorio, il Conservatorio "Giovanni Pierluigi da Palestrina".

Write comment (0 Comments)

''1945'' di Ferenc Torok

''1945''

L’evoluzione del cinema della Shoah in Ungheria. di Alessandro Matta.

1945, in un qualunque villaggio dell’Ungheria appena uscita dalla guerra, ma che inizia a fare i conti con l’occupante Sovietico e con un altro totalitarismo.
All’inizio, alla stazione, è solo una nemesi. Poi, le due figure si fanno sempre più nitide e chiare davanti a tutti gli abitanti li presenti e ai lavoratori della stazione.

Write comment (0 Comments)

Memorie d'oltrecinema

La cineteca di Gianni Olla. Viaggio nel decalogo filmico del Sessantotto attraverso i circoli del cinema, i cineclub, i cineforum.

1968Ai primi di novembre sono stato Invitato al convegno cagliaritano della Federazione italiana circoli del cinema. Mi si chiedeva di raccontare la “cinefilia” politica del Sessantotto, ovvero “che cosa si vedeva sugli schermi dell’associazionismo cinematografico di quegli anni”.
Ovviamente, la ragione dell’invito stava nella lunga lista di film presenti nel mio libro A morte i padri. Cinema e film negli anni della contestazione: dove si erano viste quelle pellicole, in Italia, ma soprattutto a Cagliari o in altre località della Sardegna.

Write comment (0 Comments)

Roth/Allen, Allen/Roth

''Amore e guerra''

Confronto critico tra due mondi paralleli, sempre sul punto di sfiorarsi, anche senza volerlo. Memorie d'oltrecinema. La cineteca di Gianni Olla

Love and Death, Amore e morte. Questo è il titolo originale di Amore e guerra, un film, girato nel 1975, che viene considerato il primo tentativo di Woody Allen di oltrepassare la barriera della comicità cabaretistica, basata, da un lato, sulla sua verve di scrittore per la radio e la scena, dall’altro sull’essere stato, fino a non molti anni fa, un “one-man-show”.

Write comment (1 Comment)

Ovunque proteggimi

di Elisabetta Randaccio

''Ovunque proteggimi''"Ovunque proteggimi", l'opera terza (e non la seconda, come scrive la maggior parte dei recensori frettolosi, dopo la prima proiezione al Torino Film Festival 2018) di Bonifacio Angius prosegue un ragionamento estetico e contenutistico personale di uno dei registi migliori del cinema "sardo", dotato di un talento espressivo e una professionalità indiscutibili.

Write comment (0 Comments)

Ricordo di Bertrand Tavernier

Bertrand Tavernier

di Marcello Atzeni

Chissà se le cose capitano a chi osa o se capitano per caso. Nel ferragosto del 1996, Fulvio e Brunello Trogu, proprietari di un ristorante a Parigi, invitano a casa loro  a Dolianova, uno dei loro migliori clienti, che poi è anche uno dei loro migliori amici. E’ un invito formale. Nessuno lo deve, dovrebbe saperlo. Ma così non fu.

Write comment (1 Comment)

Il sogno di Grazia

''Viaggio a Stoccolma'' di Gabriella Rosaleva

Presentato a Cagliari "Viaggio a Stoccolma" di Gabriella Rosaleva. di Elisabetta Randaccio

"In fondo allo scompartimento, vicino alla finestra, siede una donna minuta, dolce, bianca di capelli, la quale vedendomi, sembra impaurirsi.
- Sono così stanca, dice in un misto di italiano e francese - E lei mi chiede un'intervista. Ho un terribile mal di testa, dopo questo viaggio che dura da tre giorni e durante il quale mio marito ed io siamo sempre stati seduti.

Write comment (3 Comments)
Powered by CoalaWeb

Accesso utenti e associazioni