Stampa

Who is who

Marras Maurizio

 Maurizio Marras (nato a Tempio Pausania nel 1975) e Pietro Brundu (nato a Sassari nel 1972) sono residenti ad Erula (SS), un paesino di 800 abitanti. Iniziano l’attività cinematografica nel 2004, fondando l’associazione culturale ArtErula. Maurizio Marras si occupa della regia, della sceneggiatura, delle musiche, del montaggio e di tutti gli aspetti tecnici inerenti le produzioni dell’associazione. Pietro Brundu si occupa delle riprese, delle scenografie, del casting e di tutti gli aspetti organizzativi legati alla realizzazione delle loro produzioni.

Dal 2003 ad oggi hanno realizzato i seguenti lavori:

1)    BANDITI IN GALLURA (Lungometraggio)
Anno di Produzione: 2003
Autori: Pietro Brundu - Francesco Frau - Maurizio Marras - Gian Giorgio Mele
Attori e comparse: Circa 100
Genere: Commedia
Durata: 100 minuti
Lingua: Gallurese, Italiano
Recensione allegata al DVD: prof. Manlio Brigaglia (Storico)

TRAMA
Nella Gallura di fine ‘800 per una coincidenza fortuita un banale ladro di galline viene scambiato per un efferato bandito. Nella sua latitanza questi incontra un bambino che lo seguirà e di cui diventerà amico.
Primo esperimento cinematografico nel quale, pur con una totale carenza di mezzi e di pratica cinematografica, sono state coinvolte circa cento persone tra attori e comparse su un paese di 800 persone. Il film ha avuto un grande successo a livello locale, sia perché nato in un territorio ancora vergine a queste esperienze, sia perché molto divertente in quanto trattava in chiave ironica il tema del banditismo sardo di fine ottocento.

2)    IL VAMPIRO (Lungometraggio)
Anno di Produzione: 2004
Autori: Maurizio Marras - Pietro Brundu - Francesco Frau
Attori e comparse: Circa 100
Genere: Comico
Durata: 100 minuti circa
Lingua: Italiano
Recensione: prof. Antioco Floris (Docente di cinema all’università di Cagliari); Giuseppe Ferrara (Regista)

TRAMA
Sardegna, anno 1803. I vampiri popolano le terre sarde, ma gli umani hanno scoperto il modo di annientarli. Gli ultimi superstiti decidono di dare una pozione magica al loro miglior rappresentante perché questo si risvegli 200 anni dopo e si riproduca per ripopolare la terra di vampiri. Così avviene e nel 2003 il loro eletto, il vampiro Nosfigatu si risveglia dal lungo sonno. Purtroppo però Nosfigatu è totalmente inetto e difficilmente riuscirà nella sua missione, anche perché sulla sua strada si metteranno il temibile commissario Cinico La Quaglia e l’agente Pigozzi. Ma il commissario La Quaglia ha una moglie di facili costumi. Riuscirà il nostro Nosfigatu a riprodursi?
Una divertente rivisitazione sul tema dei vampiri e l’ introduzione di alcuni effetti speciali fanno di questo film un interessante esperimento che spinge gli autori a continuare nel genere della commedia.

3)    DI FUMO O DI RUOTA (Cortometraggio)
Anno di Produzione: 2004
Autori: Maurizio Marras - Pietro Brundu - Francesco Frau
Attori e comparse: 10
Genere: Satirico
Durata: 9 minuti
Recensione: prof. Eugenio Premuda (Docente di linguaggio cinematografico all’università di Bologna)

TRAMA
Il corto ironizza in maniera sarcastica sull’accanimento dei media nei confronti dei fumatori. Presentato a vari concorsi cinematografici ha ottenuto ovunque larghi consensi di pubblico.

4)    I CANDELIERI DI NULVI (documentario)
Anno di Produzione: 2005
Autori: Maurizio Marras - Alessandro Piga - Pietro Brundu
Durata: 127 minuti

TRAMA
Questo documentario, realizzato in occasione del rifacimento dei Candelieri nel 2005, è il più esaustivo e completo documento filmato riguardante l'antichissima tradizione nulvese. Il tutto arricchito dalle parole dei protagonisti e degli addetti ai lavori, che rivelano emozioni altrimenti non colte dal semplice turista: i numerosi preparativi, le varie lavorazioni, il clima d'attesa per l'evento e quella devozione innata che permette ancora oggi ai nulvesi di conservare questa antichissima e spettacolare tradizione ricca di fascino, di storia, di cultura e di una religiosità che il tempo non ha saputo in alcun modo intaccare.

5)    PINOCCHIO BURATTINO PASTICCIONE (Lungometraggio)
Anno di Produzione: 2006
Autori: Scritto e diretto da Maurizio Marras – Organizzazione generale Pietro Brundu
Durata: 102 minuti
Attori e comparse: Circa 100

TRAMA
Tutti conoscono la storia di Pinocchio narrata nel celebre libro di Carlo Collodi. Ma cosa sarebbe successo se la fatina, invece di essere abile e competente, fosse stata inetta ed alle prime armi? Forse la trasformazione del burattino in bambino avrebbe potuto dare risultati differenti, creando un quarantenne sdentato, acido, insolente e donnaiolo. Da questo punto in poi la storia che tutti noi conosciamo avrebbe potuto prendere una piega molto differente....
Sono presenti numerosi effetti speciali e personaggi digitali interamente generati al computer che interagiscono con gli attori in carne ed ossa e con l’ambiente reale; il tutto si svolge in un contesto tipicamente fiabesco e ricostruito in maniera da riprodurre l’epoca in cui si svolge il racconto di Collodi, prendendo però come scenari quelli della Sardegna. Sono stati tra l’altro ricostruiti al computer il villaggio dei pescatori, ormai scomparso, dell’Isola Rossa (Trinità d’Agultu) e dell’antica Castelsardo di fine ‘800. Gli effetti speciali sono stati interamente creati da Maurizio Marras, regista ed autore del film e delle musiche. Il film è stato presentato in oltre 50 proiezioni in vari centri della Sardegna, incluse quelle nei 26 Comuni e nei territori delle 3 Comunità Montane che hanno creduto nel nostro progetto ed hanno contribuito a finanziarlo, unitamente all’Assessorato alla Cultura della Provincia di Sassari e grandi sponsor quali Fondazione Banco di Sardegna ed Enel, giusto per citarne alcuni. Sono stati dedicati al film oltre 50 articoli sui maggiori quotidiani sardi, un articolo su un periodico nazionale, 9 servizi televisivi TV sulle principali reti regionali, un’intervista radiofonica su Rai Radio1 ed un servizio trasmesso su Rai3 nazionale; inoltre il film è stato recentemente trasmesso in maniera integrale dall’emittente privata “Tele Olbia” ed è stato utilizzato come materiale didattico dall’istituto socio-pedagocico di Tempio Pausania.


6)    IL LAVORO (Cortometraggio)
Anno di Produzione: 2007
Autori: Scritto e diretto da Maurizio Marras – Organizzazione generale Pietro Brundu
Durata: 5:30 minuti

TRAMA
Questo cortometraggio ironizza sulla difficoltà del cittadino medio nel trovare un posto di lavoro e sulla tendenza a chiedere aiuto a politici senza scrupoli per raggiungere questo scopo. Non sempre però il risultato è assicurato…
Questo cortometraggio è stato presentato ad alcuni concorsi nazionali ed è stato proiettato in varie piazze della Sardegna ottenendo ovunque un ottimo successo.

Nel 2004 è stata fondata da Maurizio Marras e Pietro Brundu l’associazione culturale ArtErula, che si occupa della distribuzione e della diffusione delle proprie opere e che nel 2007 ha realizzato ad Erula (SS) la prima edizione di “Cinemiamoci”, rassegna di cinema sardo amatoriale ed indipendente,  ad ingresso gratuito per un totale di 7 serate con proiezioni di opere provenienti da tutta la Sardegna ed una serata con Mario Pischedda, apprezzatissimo artista a livello internazionale di arte estemporanea e surreale; tale manifestazione è stata seguita dalla stampa e dalla tv, con numerosi articoli e servizi. L’ottima affluenza di pubblico ha fatto si che opere di giovani registi fossero portate alla conoscenza di una larga fetta di spettatori, ottenendo il duplice risultato di dare visibilità ai registi e far conoscere al pubblico la realtà del cinema amatoriale ed  indipendente in Sardegna. Visto il successo ottenuto è prevista per l’estate 2008 la seconda edizione della rassegna, alla quale l’associazione ArtErula attualmente lavorando.

Per informazioni o contatti
http://arterula.blogspot.com
email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
tel. 320-7177634
Write comment (0 Comments)

Mele Pietro

Pietro Mele è nato ad Alghero (SS) il 13 Agosto del 1976.
Vive e lavora tra Ittiri (SS), Milano e Berlino.
Formazione. 1997-2001: Accademia di Belle Arti, Firenze.

Mostre

2008
Kaunas in art: contexts, Meno Parkas Gallery, Kaunas (LT) (collettiva, a cura di K. Budryté, M. Corbello, K. Džilavjanaité, S. Ferri, S. Hiekisch-Picard, L. Kreivyté, K. Stanislawski, V. Vitkiené, A. Weitzel, R. Žukiené) (cat.) (upcoming).
CMYK - I colori del mediterraneo, Galleria En Plein Air, Pinerolo (To) (collettiva, a cura di C. Cravero, O. Gambari, D. Papa).

2006
Big Screen, Yunnan Art Institute, Kunming (Yunnan, CN), (collettiva, a cura di M. Damiani).
Kronos, Bastione Santa Croce, Padova, (collettiva, a cura di S. Falso).
Schwellen & Weichen, KunstvereinGraz e. V., Regensburg (D) (collettiva, a cura di S. Neumann).

Festival/Proiezioni

2008
26° Torino Film Festival, Torino (upcoming).
Media Art Festival for Film and Video / Northern Film Festival, Leeuwarden - Friesland (NL).
Optica, International Festival of Video Art, Gijón (E), Madrid (E), Paris (F).
Here We Are!, nell’ambito di Salon de Arte Digital, MACZUL - Museum of Contemporary Art, Maracaibo (Venezuela) (a cura di A. de Cologne).
Festarte, Rialtosantambrogio, Roma.
Où va la video?
, Padova (in collaborazione con la Fondazione March).
ZooArt, Giardini Fresia, Cuneo (a cura di M. Giuggia, D. Olivero e P. Sasia).

2007
Passaggi d’autore, Giovani autori sardi, S. Antioco (Ca) (a cura di A. Floris).
Sulmonacinema Filmfestival
, Sulmona (Aq).

2005
Cinema indipendente sardo, Nuoro.
Write comment (0 Comments)

Mereu Salvatore

 E' nato a Dorgali nel 1965. Ha studiato cinema al Dams di Bologna e, successivamente, alla Scuola Nazionale di Cinema, dove nel 1997 ha conseguito il diploma in regia. Come allievo della Scuola ha realizzato due cortometraggi: il suo film d’esordio “Prima della Fucilazione” racconta, ispirandosi a fatti realmente accaduti, gli ultimi giorni di un condannato a morte per sequestro di persona durante il fascismo. Il film viene presentato in diversi festival nazionali e internazionali (Sacher festival, Locarno, Torino ) e riceve il premio Sacher per il miglior attore (Fausto Siddi).
Il secondo lavoro è "Miguel" (Clermont Ferrand, Annecy, Bologna Visioni Italiane premio Axelotil) un mediometraggio realizzato come saggio di diploma della scuola di cinema e racconta le vicende di un eccentrico imbonitore spagnolo che nel Supramonte di Urzulei vaga vendendo ai pastori scarpe colorate da far calzare a pecore e vacche per ottenere più latte.
"Ballo a tre passi" è il suo primo lungometraggio, realizzato grazie al premio Axelotil vinto a Visioni italiane e prodotto da Gianluca Arcopinto, con cui ha anche vinto il Premio come miglior film alla Settimana della Critica e la Menzione Speciale Premio De Laurentiis alla Mostra del Cinema di Venezia 2003. Da alcuni anni alterna l'attività cinematografica con quella di insegnante di educazione all'immagine.

FILMOGRAFIA

REGISTA:
(2003) "Ballo a tre passi"
(1999) "Miguel" (corto)
(1997) "Prima della fucilazione" (corto)
(1996) "Notte rumena" (corto)

SCENEGGIATORE:
(2003) "Ballo a tre passi"
(1999) "Miguel" (corto)
(1997) "Prima della fucilazione" (corto)
(1996) "Notte rumena" (corto)

Write comment (0 Comments)

Nieddu Gian Basilio

Gian Luigi NiedduNato a Nuoro il 05/06/1970 ma ha vissuto a Dorgali. Nel 1989 si sposta a Bologna per studiare Scienze Politiche, si laurea nel 1998. La sua professione principale è giornalista (Unione Sarda, Il Sardegna e Il Bologna per E polis attualmente collabora con Il Sole 24 Ore Centro Nord e portali di green economy. Nel settore cinematografico ha collaborato con il mensile Taglio Corto e l portale Shortvilage), parentesi all’Università (ricerca in sociologia economia e delle organizzazioni) e poi il cinema. Ha realizzato alcuni documentari con l’amico Giuseppe Boeddu (filmaker  con base a Roma): Il Cinema Parlante (la storia sfortunata di Bachisio Fancello che negli anni 20 depositò un brevetto  sul cinema sonoro); Quelli che il Parco…. (la complessa e intricata storia del Parco del Gennargentu); Il Custode, vincitore di uno dei finanziamenti del primo concorso Avisa (antropologia visuale) bandito dal Isre di Nuoro; Travolti…. (sul dietro le quinte del film Swept Away di Guy Ritchie e Madonna). Nel 2004/5 ha realizzato un saggio sociologico visuale con il professor Marco Zurru dal titolo “Corsia Preferenziale. Un esercizio di sociologia visuale” pubblicato dalla CUEC di Cagliari e frutto della partecipazione al laboratorio di Sociologia Visuale con la cattedra di Sociologia delle Organizzazioni del professor Marco Zurru. Nel 2005 ha realizzato per il Comune di Fonni l’archivio della Memoria Storica: interviste agli anziani del paese e riprese dei momenti significativi della vita della comunità barbaricina (le feste, la prima messa del mattino, la tosatura, l’uccisione del maiale). All’interno del progetto si è realizzato un documentario di sintesi (Innovazione e tradizione) con l’apporto dello studio demografico della demografa Luisa Salaris. Ha inoltre realizzato alcune video aziendali e didattici. La sua esperienza più importante è il suo lavoro, con la società Sardegna Location Service, con il film Swept Away di Guy Ritchie con Madonna e Adriano Giannini. Ha lavorato con la qualifica di assistente segreteria di produzione. Nel concreto si è occupato di: rapporti istituzionali (Comuni, Provincia, Prefettura, Questura, Carabinieri), selezione personale, rapporti con i fornitori, assistenza location manager, attività amministrative in ufficio di produzione. Negli ultimi due anni ha ideato, progettato e curato come direttore artistico la rassegna “Cinema e Musica”. Organizzata con l’assessorato alla Cultura del Comune di Dorgali. Per la rassegna si è occupato anche dei rapporti con i media e della realizzazione del catalogo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Write comment (0 Comments)

Pani Marco Antonio

Nato a Sassari il 15 ottobre 1966, svolge attività nel settore audiovisivo a partire al 1991 realizzando, nei primi anni, più di quaranta documentari di carattere archeologico, turistico, artistico in qualità di autore, regista e montatore per enti locali e società di produzione della Sardegna. Nel 2002 si diploma in Regia Cinematografica presso il CECC- Centre d’Estudys Cinematografics de Catalunya a Barcellona, dove collabora con la società Group Cinema Art realizzando tra gli altri, il cortometraggio “LAS PUERTAS DEL MUNDO NIÑO” (vincitore a Bolzano del “Premio al Miglior Film nel Festival Nazionale Opere Nuove 2002”) e poi con la casa di produzione Diagonal Televisiò di Barcellona, per cui firma la docufiction “ELS PINTORS CATALANS A SARDENYA”. Realizza in seguito diversi cortometraggi e documentari, fra cui il cortometraggio “PANAS”, vincitore del Premio Avisa dell’Istituto Superiore Regionale Etnografico della Sardegna nel 2005, il biopic documentario “ARTURO TORNA DAL BRASILE” e il lungometraggio “CAPO E CROCE Le ragioni dei pastori”, realizzato in co-regia con Paolo Carboni, presentato nel concorso documentari al Festival Internazionale del Film di Roma 2013 e vincitore del Premio al Miglior Documentario Italiano al 17o Festival CinemAmbiente di Torino e al Miglior film al festival Sicilia Ambiente.
Il cortometraggio “MAIALETTO DELLA NURRA” (2016), spin off surreale in chiave di commedia di quel lavoro documentario, si aggiudica tra gli altri il Premio "Vetrina Sardegna" e il Premio del Pubblico della FICC al Sardinia Film Festival 2016.
Parallelamente all’attività di sceneggiatore, regista, montatore e aiuto regista, ha svolto una pluriennale e intensa attività docente in campo cinematografico insegnando fra il 2002 e il 2009 Direzione degli attori all’Università Ramon Lull di Barcellona e dal 2009 al 2016 Regia Cinematografica alla facoltà di Scienze della Comunicazione dell’Universitat Internacional de Catalunya sempre a Barcellona. Attualmente vive e lavora a Cagliari, dove prosegue la sua attività autoriale (due suoi progetti, ora in fase di sviluppo, hanno avuto recentemente il riconoscimento di opere di interesse culturale regionale dalla legge regionale sul cinema) e quella di formatore, collaborando, tra gli altri, con l’Università di Cagliari e con il Celcam - Centro per l'educazione ai linguaggi del cinema, degli audiovisivi e della multimedialità.
È fra i fondatori di Moviementu-Rete-Cinema Sardegna, associazione che riunisce numerosi operatori del settore cine-audiovisivo dell’isola.

Filmografia principale

MAIALETTO DELLA NURRA
2016 cortometraggio/fiction 17’
Sceneggiatura, regia e montaggio.
• Premio "Vetrina Sardegna" al Sardinia Film Festival 2016
• Premio del Pubblico della FICC (Federazione Italiana Circoli del Cinema) al Sardinia Film Festival 2016

CAPO E CROCE, LE RAGIONI DEI PASTORI
2013 Documentario lungometraggio 104'
Co-regia (con Paolo Carboni) e montaggio
• 8º Festival Internazionale del Film di Roma 2013
in concorso nella sezione "Documentario Italiano"
• in concorso al Galway film Fledht – Irlanda
• Premio al Miglior Documentario Italiano al
17º Festival CinemAmbiente di Torino
• Premio al Miglior Film al Festival Siciliambiente
• Premio del Pubblico al Festival della Lessinia

ÍSURA DA FILMÁ
2013 Documentario - film di montaggio 50'
con immagini inedite del documentarista sardo Fiorenzo Serra attivo tra gli anni ‘50 e ‘80
musiche composte e eseguite da Paolo Fresu.
Sceneggiatura, regia e montaggio
Prodotto da Società Umanitaria Cineteca Sarda

ROBA DA MATTI
2011 Lungometraggio Documentario regia di Enrico Pitzianti
Autore del Montaggio

ARTURO TORNA DAL BRASILE
2010 Documentario Biopic 36'
Regia sceneggiatura e montaggio
Prodotto da Knulp & Aguabrava studio - Barcellona/ Società Umanitaria Cineteca Sarda/ FASI
• Premio al miglior progetto al concorso "Storie di emigrati sardi"- Assessorato del Lavoro Regione Autonoma della Sardegna - FASI - Società Umanitaria-Cineteca Sarda -Cagliari – ITALIA - 2009
• Premio al miglior film di autore sardo al SIEFF 2010 - Nuoro
• Secondo Premio Lampedusa Film Festival 2011

PANAS
2005 Cortometraggio etnografico 24'
Regia sceneggiatura e montaggio
• Premio Avisa Istituto Superiore Regionale Etnografico della Sardegna Nuoro 2005
• Molise Cinema – Menzione Speciale della Giuria – 2006
• Premio al miglior film al Puntodivista Film Festival 2007 – Sarroch (Ca)
• Opere Nuove – Bolzano – Selezionato sezione ufficiale – 2006
• Premio del pubblico (Ficc) al 1º Babel Film Festival - Cagliari - 2010

ELS PINTORS CATALANS A SARDENYA
2004 Documentario 54'
Regia sceneggiatura e montaggio
• Roma Art Docfest 2005
• Pärnu International Documentary and Anthropology Film Festival 2005

LAS PUERTAS DEL MUNDO NIÑO
2002 Cortometraggio 16mm 18'
Regia sceneggiatura e montaggio
• Premio Opere Nuove al Miglior Film al Festival Nazionale Opere Nuove di Bolzano - 2003
• Premio Miglior Regia al Festival Internazionale V art –Cagliari - 2003
• Festival di Sitges (Spagna) – sección oficial “Fantástico” 2002
• Festival AV FAD della "Fundació d’Arquitectura de Barcelona" - 2002
• Festival Internacional de Cine de las Palmas de Gran
• Canaria – Sezione Informativa.
• Festival dei due Mondi di Spoleto 2005
• Festival Internacional de Cine de Festroia ( Portugal)
• Festival di Los Angeles (U.S.A.)

CHARCOS
2002 fiction-autobiografico 7'
Sceneggiatura, regia e montaggio
• Festival Visioni Italiane – Bologna 2002

LADRONES DE ZANAHORIAS
2001 commedia surreale 9'
Regia sceneggiatura e montaggio
• Festival Visioni Italiane – Bologna 2002
• Festival V-Art– Cagliari 2002

CHINOTTO
2001 Cortometraggio 7'
Regia sceneggiatura e montaggio
• Premio Kodak al Festival Filmvideo 2000 di Montecatini
• Premio al Miglior Cortometraggio al Festival Videojeans San Benedetto del Tronto - 2000
• Primo premio della giuria nella 1° edizione del concorso "Cagliari in 15 minuti" Cagliari - 2000

DEI E SOLDATI
1999 doc-archeologia 30'
Regia sceneggiatura e montaggio
• “X Rassegna Internazionale del cinema d’Archeologia Rovereto, 1999
• Festival Internacional du Film Arquéologique “KINEON” Brusselles,1999


BARRI K/17, ALLA SCOPERTA DEL DIO DELLA TEMPESTA
1998 doc-archeologia/avventura 50'
Regia sceneggiatura e montaggio
• IX Rassegna Internazionale del cinema d’Archeologia” Rovereto, 1998
• Festival “ARCHEOROMA” Roma, 1998

SANT’ANTIOCO E SIRAI, ROCCAFORTI DI CARTAGINE
1998 doc-archeologia 36'
Regia sceneggiatura e montaggio
• IX Rassegna Internazionale del cinema d’Archeologia” Rovereto, 1998
• Festival “Vedere l’archeologia” Pesaro, 1999

THARROS, LA REGINA DEL SINIS
1998 doc-archeologia 30'
Regia sceneggiatura e montaggio
• VIII Rassegna Internazionale del cinema d’Archeologia Rovereto, 1997
• Festival “Vedera l’archeologia” Pesaro, Italia, 1998
• Festival “ARCHEOROMA” Roma, 1998

NORA , LA CITTÁ RISORTA DAL MARE
1997 doc-archeologia 34'
Regia sceneggiatura e montaggio
• Premio del pubblico - festival del cinema d’archeologia "Mediterraneo, passato-futuro" – Oliena, 1997
• Medaglia d’argento del Presidente della Repubblica Italiana al Concorso Nazionale di Cinematografía "Villa di Chiesa" – Iglesias, 1995
• VII Rassegna Internazionale del Cinema d’Archeologia Rovereto, 1996
• Festival del cinema d’ ambiente Mediterraneo – Ustica, 1997
• Festival “ARCHEOROMA” Roma, 1998

MAGIE DEL SUD
1997 doc-ambiente/territorio 45'
Regia sceneggiatura e montaggio
• Secondo Premio al festival "Versilia Video" – Bologna, 1997
• Medaglia d’argento del Presidente della Repubblica Italiana al Concorso Nazionale di Cinematografía "Villa di Chiesa" – Iglesias, 1997

E mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Write comment (0 Comments)