Percorso

Zucca e la "Bella di Notte"

Una donna misteriosa come l' Accabàdora, un paesino della Sardegna degli anni '20 e un inglese molto simile a D. H. Lawrence che ne racconta la storia. Intervista a Paolo Zucca, fresco vincitore del premio ISRE, alle prese con un cartone animato realizzato con quelli di Shibuya. di Francesco Bellu

Paolo ZuccaPaolo Zucca stavolta si butta su una vicenda dai contorni oscuri e lo fa per la prima volta attraverso un cartone animato. Una sfida stimolante, un azzardo affascinante come il titolo che ne racchiude meglio di qualunque altra cosa il significato: “Bella di notte”.
Write comment (3 Comments)

Con Naitza il cinema non è più Proibito

Dopo il successo del documentario su Monicelli il giornalista prepara un nuovo lavoro sul Tiberio Murgia con un'inedita intervista parigina a Claudia Cardinale. Un ritorno in grande stile per la Rai sarda e per le produzioni di qualità. di Salvatore Pinna
 
''Proibito''«Per noi il cinema era “Proibito”», il film documentario di Sergio Naitza, non è l’ennesimo tentativo di affrontare il super-tema, inevitabile, di quanta Sardegna ci sia nel film “Proibito” (1954) di Mario Monicelli.
Write comment (0 Comments)

In Marina c’è Bastardi che gioca con Alice

Un corto, un flash mob, una favola metropolitana o una semplice provocazione? Intervista al regista della clip "Bunga Bunga Mix" che sogna una Cagliari con tanto di cineporto e che da grande vuole fare il regista. di Anna Brotzu
 
''White Rabbit''«Una favola metropolitana» pensata per il grande schermo e un flash mob: s'intitolerà “White Rabbit” (come il “Bianconiglio” di una moderna “Alice nel paese delle meraviglie”) il cortometraggio di Joe Bastardi – al secolo Giovanni Piras – giovane regista e filmmaker sardo che durante le riprese qualche giorno fa a Cagliari si è inventato un fermo immagine con la didascalia vagamente provocatoria “Qui non è Hollywood”.
Write comment (1 Comment)

Addio al maestro De Seta

E' morto a 88 anni il grande documentarista italiano. Amico dei sardi girò "Banditi a Orgosolo" uno dei film capolavoro della cinematografia italiana con cui vinse il primo premio come miglior opera prima Venezia. di Antioco Floris
 
Vittorio De SetaLO SPECIALE CINEMECUM

Ho incontrato Vittorio De Seta tre mesi fa a casa sua a Sellia Marina, sulla costa ionica, per ragionare di un libro su Banditi a Orgosolo. E in questi mesi ci siamo sentiti spesso perché ne scriveva l’introduzione e selezionava fotogrammi per integrare il ricco repertorio di immagini e documenti che mi aveva messo a disposizione.
Write comment (0 Comments)

Al festival con Anedda, Pani e Carboni

La seconda edizione del “Babel Film Festival” si è dimostrata, sin dalle prime giornate, vincente. Il pubblico ha affollato le proiezioni quotidiane dei film così come la serata d’inaugurazione all'Odissea. Applausi per i promo dei nostri registi ancora in fase di lavorazione. di Elisabetta Randaccio
 
Babel Film FestivalIl “Babel” sembra proiettarsi oltre i mini festival cinematografici locali, ma ha pure ampliato la sua vocazione internazionale, servendosi delle sinergie con associazioni, ambasciate, produzioni e manifestazioni filmiche, che hanno contribuito a dare voce al Festival nel territorio nazionale e all’estero.
Write comment (0 Comments)
Powered by CoalaWeb

Accesso utenti e associazioni