Stampa

Sardegna e Apulia Film Commission a confronto

Inaugurata a Cagliari la nuova sede della Fondazione Sardegna Film Commission. Interviene Silvio Maselli, direttore dell’Apulia; Antonello Grimaldi espone il suo progetto per il cinema sull’isola. Assenti sia i politici che Moviementu. di Enrica Anedda

Dopo l'articolo i video di Francesca Ebau e la galleria fotografica di Valentina Corona

Il caso della Fondazione Apulia Film Commission è esemplare ed è oramai di dominio pubblico: col tempo, dai 50mila euro iniziali è arrivata a gestirne 7 milioni e mezzo ed è riuscita a costruire un comparto cinematografico che contribuisce notevolmente alla sviluppo economico e alla promozione della Puglia. La Fondazione è stata istituita nel 2007; la nostra Film Commission è prevista da una legge promulgata precedentemente, nel 2006!

Write comment (14 Comments)

“Allenamento Traumatico” con Elio Germano

Stage per attori a “La Maddalena” (iscrizioni entro il 7 giugno). Giovanna Gravina racconta “La Valigia dell'Attore” (e vent'anni senza Gian Maria Volonté), con le difficoltà di fare festival in Sardegna. L'intervista di Francesca Ebau e Anna Brotzu

Elio GermanoS'intitola proprio così, “Allenamento Traumatico” dal teatro al provino audio/video, il corso di alta formazione per attori diretto da Elio Germano, in programma sull'Isola de La Maddalena dal 21 al 27 luglio 2014, a cura del Centro Teatro Ateneo – Centro di Ricerca sullo Spettacolo della Sapienza Università di Roma e dell’Associazione Culturale Quasar, in collaborazione con la Scuola Cinematografica Provinciale di Roma  “Gian Maria Volonté”.

Write comment (0 Comments)

Allarme (in) sala: inizia l'era digitale

Fondi europei ed occasioni perdute: vantaggi e costi delle nuove tecnologie. La testimonianza di Alessandro Murtas (esercente e produttore cinematografico). L'intervista di Valentina Corona

Alessandro MurtasIl cinema cambia forma e il 2014 segnerà una tappa importante per il mondo cinematografico. Sarà l'era del cambiamento, l'ennesimo dopo l'avvento del sonoro e del colore, che stravolgerà i canoni della settima arte. Dall'amata imperfezione e pastosità di colore regalataci dalla celluloide passeremo inevitabilmente all'irreale perfezione del digitale.

Write comment (0 Comments)

Dante e il cinema

di Elisabetta Randaccio

Dante AlighieriL'iconografia dantesca nasce, prima di tutto, nell'immaginario del lettore, prodotta dalla potenza dei versi che evocano nella nostra mente personaggi e “paesaggi” ben definiti, difficili da rimuovere, persino nello studente più pigro. Si tratta, poi, di un immaginario diventato, coi secoli, collettivo, grondante di stereotipi, consapevole anche a chi “La Divina Commedia” non l'ha mai sfogliata.

Write comment (0 Comments)

Festival delle “Meraviglie”

Cannes 2014:  Palma d'oro per “Winter Sleep” di Nuri Bilge Ceylan; Alice Rohrwacher conquista il Grand Prix con “Le meraviglie” e il premio della Giuria va a “Mommy” di Dolan e “Adieu au langage” di Godard. di Anna Brotzu

Nuri Bilge Ceylan "Winter Sleep"Trionfa il cinema d'autore: il 67° Festival de Cannes premia “Winter Sleep” di Nuri Bilge Ceylan, opera visionaria densa di rimandi teatrali e letterari, tra dialoghi filosofici e crude tranches de vie proiettati in un remoto villaggio dell'Anatolia dove il protagonista, Aydin, un ex attore ora proprietario di un albergo vive con la giovane moglie Nihal e con la sorella Necla.

Write comment (0 Comments)

Sexy Shop: anime perse e popstars

Miti musicali sul grande schermo, per una commedia indipendente: nel cast Andrea Chimenti (ex Moda) accanto a Ivan Cattaneo, Sir Oliver Skardy (Pitura Freska) e Nevruz, Tre Allegri Ragazzi Morti, Krisma, Garbo e Gazebo... di Rosangela Erittu

''Sexy Shop''Metti un cast di cantanti degli Anni Ottanta che hanno fatto ballare intere generazioni di giovani, un sexy shop popolato da personaggi stravaganti e da anime perse in cerca di riscatto. Aggiungi una sequenza di gag esilaranti e un crescendo di colpi di scena.

Write comment (0 Comments)

Se il regista del Flauto magico si chiama Bergman

Blog di Carlo Rafele

Ingmar BergmanDebutta venerdì 30 maggio alle 20.30 (e sarà in cartellone fino all'8 giugno) al Teatro Lirico di CagliariIl flauto magico”, celeberrimo Singspiel in due atti su libretto Emanuel Schikaneder, con musiche di Wolfgang Amadeus Mozart, regia di Roberto Andò, e Christopher Franklin sul podio. Per l'occasione, Carlo Rafele racconta nel suo blog su Cinemecum. un'altra, storica edizione “multimediale” del capolavoro mozartiano: la versione di un maestro, Ingmar Bergman.

Write comment (0 Comments)

S'istabilidade instabile

de Tore Cubeddu

Francesco PigliaruCustu mangianu chitzo, in trenu, movende fache a Aristanis fia leghende noas in Facebook e totu in una borta, comente una pantama inghiriada dae sa lughe m'est apàrsiu unu post, fiat de su presidente Pigliaru e naraiat gasi:
Oggi è una buona giornata. Sul patto di stabilità abbiamo raggiunto un risultato importante: dal 2015 prevarrà il buon senso e ci libereremo finalmente dell'assurda regola che limita la nostra spesa a un certo livello (ora sono 2400 mln) indipendentemente dal livello delle nostre entrate.

Write comment (0 Comments)

"In grazia di Dio" di Edoardo Winspeare

Il consiglio di Elisabetta Randaccio

''In grazia di Dio''Nell'ultimo film di Edoardo Winspeare, “In grazia di Dio”, presentato con successo all'ultimo Festival di Berlino, è presente un elemento-personaggio il quale lo percorre costantemente: il vento. Il vento arcaico che penetra la natura di un angolo del Salento suggestivo, che spazza strade di paesi semideserti e campagne, che sembra sintetizzare le ansie e i dubbi dei protagonisti, i cambiamenti possibili, probabili, positivi, contraddittori di una società in disfacimento.

Write comment (1 Comment)