Stampa

Marcias racconta il tempo delle donne

In sala "Nilde Iotti, il tempo delle donne" di Peter Marcias. di Elisabetta Randaccio

''Nilde Iotti, il tempo delle donne''È uscito finalmente in sala "Nilde Jotti, il tempo delle donne" di Peter Marcias, presentato alle "Giornate degli autori", alla Mostra del Cinema di Venezia del 2020 e visto anche, nei mesi scorsi, su una piattaforma in streaming. Il documentario, un genere frequentato con successo da Marcias, si affianca ai brillanti ritratti femminili girati dal regista sardo nel passato: "Liliana Cavani. Una donna nel cinema", 2010, e "Tutte le storie di Piera", 2013.

Write comment (0 Comments)

John Le Carré, la spia che divenne scrittore

John Le Carré

Ispirò un filone cinematografico di successo che si contrappose  al mito di 007, ovvero alla demitizzazione farsesca della guerra fredda. Memorie d'oltrecinema. La cineteca di Gianni Olla

Dopo aver commemorato Sean Connery, il grande attore che dimostrò di non essere solo un  affascinante e divertente maschera, l’agente 007 inventato da Ian Fleming – peraltro un vera spia che depistò i tedeschi nel “grande gioco” dell’arrivo delle truppe anglo-americane nel Mediterraneo –  è quasi obbligatorio contrapporre a questa mitologia un’altra spia che divenne scrittore: John Le Carrè.

Write comment (0 Comments)