Cinemecum - numero 24 - novembre 2012

Percorso

La Sardegna Film Commission esiste (ed è femmina)

La giunta assegna i fondi per produzioni e festival direttamente alla Fondazione Film Commission. Meno burocrazia, più competenza. Cinemecum intervista la neo direttrice, Nevina Satta. di Enrica Anedda

Nevina Satta. Foto di Stefano Anedda EndrichDOPO L'ARTICOLO LA VIDEO INTERVISTA

Foto di Stefano Anedda Endrich. Non vuole fare promesse Nevina Satta, ma il suo eloquente curriculum e il suo entusiasmo sono promettenti: una laurea in filosofia con tesi in Storia e critica del cinema (110 e lode), numerose specializzazioni in Italia e in America e una lunga esperienza a tutto campo nel mondo del cinema: dall’organizzazione all’insegnamento sino alla regia e alla produzione.

Write comment (7 Comments)

"Su Re", sinora, il miglior film in concorso al "Torino Film Festival"

La Sardegna Film Commission presenta i lavori dei tre registi sardi: Columbu, Marcias e  G. Casu. di  Giovanna Branca

Torino Film FestivalFoto di Rosi Giua. Pesa un’assenza, a Torino. Sembrava che il Festival diretto da Gianni Amelio dovesse aprirsi trionfando sull’insuccesso del “rivale” romano e poi, a due giorni dall’inizio, la notizia che Ken Loach non si sarebbe presentato a ritirare il suo premio alla carriera.

Write comment (0 Comments)

Il divenire cinema di una traccia millenaria

Le riflessioni del narratore sul campo di "Su Re". Dal set alla prima di Torino: l' ambientazione, la lingua, l'espressionismo dei volti e delle voci. di Carlo Rafele
 
''Su Re''. Foto di scena di Luca CrippaCinemecum mi invita a tornare criticamente sul film che quattro anni or sono mi fu dato in sorte, costituendo un’esperienza davvero rara e particolare: esperire sul campo un’avventura cinematografica che a buon diritto si collocava, nelle intenzioni e nei risultati, in quell’universo – oggi desueto, da ripensare e ricostruire – che siamo soliti riconoscere come “cinema d’autore”.
Write comment (0 Comments)

"Dimmi che destino avrò" di Peter Marcias

Presentato al "Torino Film Festival" il film sarà nelle sale ai primi di dicembre ed è il consiglio della nostra critica Elisabetta Randaccio.
 
''Dimmi che destino avrò''Peter Marcias conferma la sua attenzione per il sociale e l'emarginazione anche con il suo ultimo film “Dimmi che destino avrò”, che ha debuttato al “Torino Film Festival” nella sezione “Festa mobile” ed è stato girato in un campo rom della periferia di Cagliari.
Write comment (7 Comments)
Powered by CoalaWeb

Accesso utenti e associazioni