Cinemecum - numero 20 - dicembre 2014

Percorso

Il cinema sardo va alla guerra, ma con le armi spuntate

Moviementu - Rete cinema Sardegna ha dato inizio alla “Mobilitazione permanente” di tutti gli operatori contro i tagli al settore. di Carlo Poddighe

Moviementu - Mobilitazione permanenteIl cinema sardo va alla guerra. Moviementu - Rete cinema Sardegna ha dato inizio alla “Mobilitazione permanente” di tutti gli operatori del settore. E come ogni guerra che si rispetti c'è una ragione che unisce le forze, un quartier generale dove ritrovarsi, un nemico dichiarato e una strategia d’azione.

Write comment (14 Comments)

Editoriale

Soliti problemi e qualche buona nuova. Teniamo duro! di E.A.

Regione SardegnaStanno per arrivare le feste; ma purtroppo niente di nuovo per il cinema sotto il cielo di Natale. Sulle testate sarde si susseguono le interviste ad economisti di spessore che continuano a ribadire che il futuro della Sardegna deve essere necessariamente improntato sul turismo, la promozione e la cultura. Purtroppo però l’intera Giunta regionale e il suo Presidente economista non riescono a fare propri gli autorevoli suggerimenti.

Write comment (2 Comments)

“Caro Babbo Natale…” di Bonifacio Angius e Antonia Iaccarino

Due lettere sono comparse sotto l’albero di Cinemecum. Sono indirizzate al Polo Nord, visto che da Viale Trento non arrivano risposte

Bonifacio Angius e Antonia IaccarinoSono due dei personaggi di spicco del 2014 nel panorama del cinema in Sardegna. Il regista Bonifacio Angius ha firmato Perfidia”, suo primo lungometraggio che ha ottenuto un ottimo successo di pubblico e critica, tanto da varcare rapidamente i confini sardi per essere distribuito in diverse sale della Penisola. Antonia Iaccarino, sceneggiatrice, ha scritto “L’Accabadora” il film di Enrico Pau ed è stata eletta nuovo presidente di Moviementu – Rete cinema Sardegna.

Write comment (2 Comments)

Joe Perrino: “Basta ruoli da duro, sogno una commedia romantica” - VIDEO

Cantante, musicista, attore. Troppe le sfaccettature di un personaggio stanco di essere schiavo di un cliché. di Carlo Poddighe

Joe Perrino“Tu hai la stoffa, tu c’hai una faccia” gli disse un giorno Abel Ferrara a Roma. E quella faccia è stata nel tempo la fortuna e la condanna di Joe PerrinoCantante punk identitario negli anni 80. Rocker e animale da palco nei ’90 e poi interprete di ballate di malavita: “Il mio concerto più bello l’ho tenuto a Buoncammino”. Ma anche imprenditore e attore in diverse pellicole Kyrie Eleison Fillepreri (premio Cagliari in Corto, 1999), Preda, Tutto Torna, per citarne alcune.

Write comment (1 Comment)

Vent'anni senza Volontè

La figlia Giovanna Gravina: "Rimosso dai palinsesti Tv". di Elisabetta Randaccio

Gian Maria Volontè“Quando si trattò di dare il nome alla scuola pensavo saremmo rimasti a discutere per tanto tempo e, invece, ci trovammo subito d'accordo su una scelta: Gian Maria Volontè.” Così, racconta il regista Daniele Vicari, direttore artistico della Scuola d'Arte Cinematografica Gian Maria Volontè di Roma, mettendo in evidenza come le eccellenze del cinema italiano, che si ritrovarono in quel contesto di fondazione di un corso per formazione nei vari mestieri della settima arte, furono d'accordo nell'omaggiare uno dei maggiori interpreti che l'Italia abbia avuto nel Novecento.

Write comment (0 Comments)

I mestieri del cinema. Emiliana Gimelli

Professione coach. L'arte di “allenare” gli attori, supportandoli nella costruzione e nell'interpretazione del personaggio, al cinema e a teatro. di Anna Brotzu

Emiliana GimelliSegni particolari: gli occhi, immensi, scintillanti e profondi come la superficie di un lago, e uno sguardo che sembra scandagliare l'anima, fino a leggere i pensieri più segreti. E il sorriso, rassicurante e insieme malizioso, da novella Circe, una maga capace di irretire e sedurre, ma anche restituire la libertà ai suoi prigionieri, rimandandoli nel mondo più esperti, e più saggi.

Write comment (0 Comments)

L’intervista. Roberto Ismael Castòn Alonso

Incontro col regista primo direttore del festival Lgbt di Bilbao: “Affascinato dalla vostra lingua, il prossimo film lo giro in Sardegna” - English traslation - di Mariangela Bruno

Roberto CastonRoberto Ismael Castòn Alonso. Un nome lungo è come una corazza, come il confine ultimo di un’antica bellezza. Questo nome nasconde qualcosa, viene da pensare prima di incontrare uno dei più giovani dotati registi spagnoli.

Write comment (0 Comments)

Cine-panettoni cambia tutto. Addio De Sica

Quest'anno non ci sarà lo storico protagonista delle pellicole di fine anno, ma al cinema per Natale si “deve” ridere lo stesso. di Maria Elena Tiragallo

''Un Natale stupefacente''Che Natale stupefacente... senza Christian De Sica! Ebbene sì, il mitico Christian De Sica, con le sua sana ironia, ha detto no quest’anno al cinepanettone griffato Filmauro.

Write comment (1 Comment)

La XXVIII Assemblea nazionale della Ficc a Cagliari

Il capoluogo sardo è stato per un weekend capitale dei Circoli dei cinema. di Gigi Cabras*

Il Congresso FICCA 67 anni dalla sua fondazione (Venezia, 1947), la Federazione Italiana dei Circoli del Cinema, la più antica associazione di cultura cinematografica del nostro Paese, ha scelto Cagliari come sede del suo XXVIII Congresso Nazionale per il rinnovo degli organi di Presidenza e Coordinamento.

Write comment (1 Comment)

Sant'Antioco, i passaggi in positivo

Termina il festival del cortometraggio, soddisfazione negli organizzatori che sono al lavoro per la prossima edizione. di Maria Elena Tiragallo

''Passaggi d'autore''Si è chiuso, nei giorni scorsi, il sipario sul grande schermo del Festival "Passaggi d'autore: intrecci mediterranei" a Sant' Antioco. Organizzato dal Circolo Immagini, quest'anno il festival, al suo decimo anno, ha visto decine di giovani registi che hanno presentato i loro cortometraggi (in totale 52 corti in lingua originale) provenienti dai Paesi toccati dal Mar Mediterraneo.

Write comment (0 Comments)

“Across Asia”. Cosa rimane del festival proibito?

L’eterno presente del potere politico e la “porta della memoria” ritrovata da documentaristi indipendenti cinesi. A Cagliari una rassegna di grande interesse storico e attualistico. di Gianni Olla

''The romance of the western chambre''Lunedì 8 dicembre, con la proiezione di The romance of the western chambre, diretto nel 1927 da Hou Yao, si è conclusa a Cagliari la terza edizione del festival “Across Asia film festival”, dedicato quest’anno al Cinema indipendente cinese.

Write comment (0 Comments)

''Magic in the moonlight'' di Woody Allen

Il consiglio di Elisabetta Randaccio

''Magic in the moonlight''Ha appena compiuto 79 anni Woody Allen e la sua carriera straordinaria continua senza soste, alternando, come è ovvio, capolavori assoluti e raffinati giochi narrativi, perseguendo una idea di cinema personale, che ci aiuta, da una parte a capire la disgregazione del mondo impegnato follemente nella ricerca del profitto, dall'altra ci fa viaggiare nei sogni e in un immaginario costruito soprattutto dai miti e dalle icone del grande schermo.

Write comment (2 Comments)

I mestieri del Cinema. Stefania Grilli

La costumista e scenografa racconta l'arte di inventare e cucire vestiti per storie immaginarie. di Anna Brotzu 

Stefania Grilli e Benito Urgu

Elegante e schiva, Stefania Grilli, costumista e scenografa per il cinema e il teatro, recentemente impegnata sul set de “L'Abbadora” di Enrico Pau, per cui ha ricreato abiti e atmosfere di un'epoca (tra eleganza cittadina e costumi tradizionali di una Sardegna senza tempo) racconta la sua passione per la decima musa, un innamoramento precoce per l'arte di inventare e cucire vestiti per storie immaginarie.

Write comment (2 Comments)

Sa Suzuky “girat” in su cabu de giosso de Sardigna – Càstia sa Photogallery

Giaponesos ispantados dae Casteddu, Nèbida e Masua, e Carloforte. Spot publicitàriu in intro de bidda tabarchinu. de Maria Elena Tiragallo

Spot SuzukiCasteddu, Nèbida, Masua e Carloforte. Bator firmadas diferentes acapiadas dae unu fil rouge ebbia, est a nàrrere s’interessu e s’atentu de sos giaponesos. A su mancu custa borta non pro su màndigu, mesche cussu de sa tunina ruja, ma comente location pro su set cinematogràficu de s’ispot promotzionale de sa Suzuky (immàgines de Antonello Rivano).

Write comment (0 Comments)

Ispetziale “L’Ospite”. Intervista cun Nunzio Caponio

Tv, violèntzia e una gherra ismentigada. Diàlogu cun su regista e atore abrutzesu chi denùntziat sa deriva de sos mèdia e narat. “Su teatru? Est totu un’àtera cosa”. de Carlo Poddighe

Nunzio CaponioNàschidu in su 1966 in Vasto, esordit a pitzinnu comente fotògrafu freelance. Sos reportages suos de biàgios cumparent in paritzas rivistas intre de sas cales Marie Claire e The Peninsual Magazine. Nunzio Caponio dae su 1992 a su 1999 andat a istare a Hong Kong, istùdiat artes martziales e inghitzat cun sa cinematografia recitende in paritzos film de atzione intre sos cales Hit Man e Black Mask, a costàgios de Jet Li.

Write comment (0 Comments)

Trucare (pro) su cìnema: arte e passione

Su bisu de Liviana Serra – una pitzinna sarda diplomada in s’Acadèmia Natzionale de su Cìnema de Bologna direta dae Manlio Rocchetti. S’intervista de Anna Brotzu

Liviana SerraBiàgiu tra sos mestieris de su cìnema: s’arte de su make up -  est a nàrrere su de creare cun colores e pintzellos, ma finas làtice e àteros materiales, s’immàgine de unu personàgiu, pintende in sa pedde sa personalidade e s’istòria, sas nesicaduras e sos sinnos de su tempus, pro fàghere credìbile una fintzione a in antis de s’ograda atenta (e atzuda) de sa màchina de presa.

Write comment (0 Comments)

Ispetziale Bullied to death. Su progetu internatzionale de Jo Coda

Su regista presentat su traballu nou suo: giradu de su totu in Sardigna, ma in limba inglesa. Càstia sa Photogallery. de Elisabetta Randaccio

Tendal MannSu Rosa Nudo suo sighit su biàgiu gloriosu suo in sos festival de totu su mundu, ma a custu tretu est su mamentu de andare cara a unu progetu nou, mancari chi in lìnea cun cussu film bellu e terrìbile. Gosi, su regista Giovanni Coda at comintzadu a girare sa opera noa sua, Bullied to death e l’at presentada a sos giornalistas cun impèllida.

Write comment (0 Comments)

Sos mestieris de su cìnema: Francesco Pamphili – Vìdeu

Traduzioni di Tore Cubeddu - Su presidente de sa Kairosfilm est su produtore de su film “L’Accabaddora” de su regista Enrico Pau. Intervista de Enrica Anedda – ripresas de Valentina Corona

Francesco PamphiliVAI AL VIDEO

Romanu, artu, distintu, ogrigàtinu, tenet una manera de fàghere garbada e nointames s’esperièntzia sua longa in su mundu lughente de su cìnema no est presumidu, est ùmile e tratat cun totus.

Write comment (0 Comments)

''Cattedrali di sabbia'' de Paolo Carboni

de Tore Cubeddu

''Cattedrali di sabbia''Custu film, comente finas I morti di Alos de Daniele Atzeni, depet meda a sa letzione artìstica e de vida de Cicitu Màsala. In cust'òpera puru torrant sas boghes de Arasolè, de su deus petròliu, de sos sèberos sena de càbodo chi s'idea de unu progressu sena de fine an betidu in Sardigna in sos annos chimbanta e sessanta.

Write comment (0 Comments)

''Sos mortos de Alos'' de Daniele Atzeni

de Tore Cubeddu

''Sos mortos de Alos''Sos mortos de Alos est de seguru unu de sos film prus interessantes de sos ùrtimos annos, non solu in Sardigna.  Custa pellìcula, chi durat pagu prus de mesora, ponet paris duos elementos chi in s'idea podent èssere cunsiderados contràrios s'unu a s'àteru: su documentàriu e sa fiction, e los intritzat pro nde fàghere un'àtera cosa chi est a mesu tretu intro de sa fantasia e su mundu connotu.

Write comment (0 Comments)

''Panas'' de Marco Antonio Pani

de Tore Cubeddu

''Panas''Marco Antonio Pani est unu regista de importu mannu in su tzìnema sardu. Mancari chi no apat firmadu ancora unu longumetràgiu de fiction, ca in totu sos traballos chi at fatu at postu sa chi si narat “cifra stilistica” sua. In custu film curtzu Marco Antonio Pani mustrat una capatzidade ispantosa de contare, mancari in pagu tempus, istòrias de profundidade manna, capatzas de intrare in s'ànima de sos personàgios cun realismu e in su matessi tempus cun delicadesa.

Write comment (0 Comments)

''Sonetàula'' de Salvatore Mereu

de Tore Cubeddu

''Sonetàula''Sonetàula, bènnidu a pustis de sos onores tentos dae Mereu cun Ballo a tre passi fiat ispetadu dae totus, sa crìtica, sos sardos. Su contu s'ispirat a su libru de Fiori e nos torrat un'època mitològica de sa terra nostra, cussa de sos bandidos, de s'onore, de òmines chi s'imberghiant in sos montes pro si nche fuire dae sa lege italiana.

Write comment (0 Comments)

''Treulababbu'' de Simone Contu

de Tore Cubeddu

''Treulababbu''Treulababbu est unu film de importu mannu pro duas resones: sa prima pro ite ca est unu contu pro mannos e minores (sos pipios nde sunt protagonistas) comente ancora non nde aiant fatu in Sardigna; s'àtera est ca est in sardu e chi sa limba no est foras dae s'istòria, nde est parte, ca pro more de issa benint a pìgiu ideas e piessignos chi donant richesa a su contu matessi.  

Write comment (0 Comments)
Powered by CoalaWeb

Accesso utenti e associazioni