Cinemecum - numero 2 - gennaio 2016

Percorso

La formula magica di Ettore Scola

Ettore Scola

Un ricordo del regista che ha reso la commedia all'italiana allo stesso tempo divertente e di riflessione profonda. di Elisabetta Randaccio

Scorrendo la straordinaria ed esemplare filmografia di Ettore Scola, scomparso il 19 gennaio scorso, da quale opera si potrebbe iniziare un ricordo per un maestro che ha segnato fortemente il nostro cinema? Mi piace scegliere un film poco citato, marginalmente riconosciuto, considerato all'epoca della sua uscita in maniera contraddittoria e, per via della sua distribuzione limitata, sconosciuto al grande pubblico.

Write comment (1 Comment)

Buscaglione in Sardegna, militare con licenza di incidere

Fred Buscaglione

La gavetta del mitico Fred inizia con la gavetta da soldato nell’Isola. Quattro anni di musica, amici e guai. di Marcello Atzeni

Aveva il vizio del whisky facile e forse è per questo che la sua corsa con la Thunderbird finì contro un camion carico di porfido. Vita conclusa e leggenda incominciata per Fred Buscaglione, il torinese con lo swing nell’anima. Nelle vene, invece, c’era altra roba. Possibile che vi fosse finito anche qualche goccetto di filuferru, visto che Fred passò parte della sua giovinezza in Sardegna.

Write comment (1 Comment)

Alessandra Usai: “Racconto l’Irlanda e le sue donne”

Alessandra Usai

Tanti i riconoscimenti per la giovane regista di Villasimius, frutto di passione, ricerca e testardaggine tutta sarda. di Valentina Bifulco

Ladies of Science, the extraordinary story of Mary Ward and Mary Rosse è un documentario realizzato da Alessandra Usai, giovane regista di Villasimius diplomata al corso di documentario della Civica Scuola di Cinema. È un docu-dramma che racconta la storia di due donne, Mary Rosse e Mary Ward, vissute in Irlanda in età vittoriana.

Write comment (3 Comments)

Capire il Cinema in due giorni, con il Cagliari Film Festival

Workshop, incontri, confronti tra esperienze con docenti e con le associazioni, nelle scuole e nei luoghi della cultura – Scopri il Programma

Cagliari Film Festival a Villa ClaraVenerdì 29 e sabato 30 gennaio si svolgeranno, nella Sala Conferenze della Biblioteca Provinciale a Villa Clara, nel Parco di Monte Claro, due giornate a conclusione del Cagliari Film Festival Itinerari tra fiction e documentario, un progetto di promozione della cultura cinematografica.

Write comment (0 Comments)

La giornata della memoria

Memorie d'Oltrecinema. Ida di Paweł Pawlikowski (2013), Ingenui perversi di Andrzej Waida e Jerzy Skolimowski (1960), La passeggera di Andrzej Munk (1963), Mani in alto di Jerzy Skolimowski (1968), Shoah di Claude Lanzmann (1985), Il Decalogo n. 7 di Krzysztof Kieslowski (1988), L’uomo per bene. Le lettere segrete di Heinrich Himmler di Ivana Lapa (2014). Gianni Olla ci apre la sua cineteca per riscoprire grandi film che riemergono dal passato.

''Giornata della memoria''Anche quest’anno sale cinematografiche e televisioni celebrano la Giornata della Memoria (27 gennaio) con una scelta di film di nuova produzione e reperti di un passato, prossimo e remoto, in cui non era facile commemorare e neanche raccontare il massacro degli ebrei.

Write comment (0 Comments)

''Il labirinto del silenzio'' di Giulio Ricciarelli

Il consiglio di Elisabetta Randaccio

''Il labirinto del silenzio''Nel film Anni di piombo (1981) di Margarethe von Trotta c'è una scena fondamentale dove le due sorelle, protagoniste e destinate a un futuro di ribellione, seppure su diversi fronti, vedono il film di Alain Resnais Notte e nebbia (1955). Per la prima volta scoprono il lager di Auschwitz e gli indizi degli orrori perpetrati in quell'inferno dai nazisti, tedeschi come i loro padri, le madri, i nonni.

Write comment (0 Comments)
Powered by CoalaWeb

Accesso utenti e associazioni