Cinemecum - numero 8 - dicembre 2017

Percorso

Letterina di Natale

Buon Natale

Ai lettori di Cinemecum tanti auguri di buone feste e un piccolo regalo: un film Natalizio in forma di racconto. L’ambientazione è la Cagliari, degli anni Sessanta. di Bepi Vigna

FILM DI NATALE

Portici della via Roma. Esterno, sera.
La notizia era finita sulla prima pagina del giornale, anche se forse non l’avrebbe meritato. Un ragazzino era fuggito di casa per andare da Babbo Natale. Almeno, così aveva detto il piccolo Danilo a un compagno di scuola. Era salito sulla Columbus a Eltili, alle sedici e trenta. Il bigliettaio non ci aveva badato, perché aveva pensato che fosse in compagnia di una donna di Ruinas, che poi era scesa a Macomer.  Nessuno, però, aveva fatto caso a quando era sceso Danilo. Forse era arrivato addirittura fino a Cagliari.

Write comment (0 Comments)

Intervista a Ombretta Colli


Ombretta Colli e Giorgio Gaber

Ho imparato a camminare in Barbagia. di Marcello Atzeni

Buongiorno signora.
“Buongiorno. Queste «o» chiuse mi ricordano la Sardegna e in particolare la donna che ho stimato di più in vita mia: Franca Ortu di Gadoni. Ovvero mia madre.”
Eh, già sennoras e sennores, Ombretta Colli (cognome vero, Comelli)  da Milano,  attrice, cantante , presentatrice, ora impegnata in politica, se volete la moglie di Giorgio Gaber, che troppo presto ci ha abbandonato, ma lasciandoci in eredità la sua fenomenale bravura, è per metà sarda.

Write comment (0 Comments)

Storie di volti e di silenzi. La magia del cinema muto

Ritorna (dal 17 dicembre al 13 febbraio 2018, presso l'Hostel Marina di Cagliari) la rassegna filmica che, dall'anno scorso, "La macchina cinema" dedica alle pellicole del muto, uno dei periodi più affascinanti della settima arte, ricco di sorprendenti capolavori. di Elisabetta Randaccio

Chaplin e KeatonLa maggior parte degli spettatori conosce poco questo momento importante della storia del cinema, anche perchè attualmente la televisione raramente trasmette opere di tale periodo. Chi ha più di quaranta anni ricorderà come la RAI dava spazio (soprattutto nelle festività natalizie) ai film di Chaplin, alle "comiche" di Buster Keaton e di Fatty, ai cortometraggi muti di Oliver Hardy e Stan Laurel, per cui i bambini e gli adulti avevano la memoria delle immagini in bianco e nero, sonorizzate con musica (non sempre adeguata) e caratterizzate dai "quadri" didascalici.

Write comment (0 Comments)

Cento anni dall'ottobre 2017

Raccontare l'URSS e la Russia attraverso il cinema e i film dell'epoca. Memorie d'oltreoceano. La cineteca di Gianni Olla.

''Lenin''Poiché ho dedicato una puntata delle mie “confessioni” cinematografiche al rapporto tra cinema e dittature, contrapponendo o accostando due paesi dell’est comunista (Polonia e Cecoslovacchia) alla Spagna franchista, approfitto dei cent’anni della Rivoluzione d’ottobre (o di novembre, visti i diversi calendari tra Russia e Europa), e delle inevitabili celebrazioni/rievocazioni di quell’evento per ripercorrere, a volo d’uccello, anche straordinaria e persino sconcertante storia che riguarda il cinema e i film.

Write comment (0 Comments)

Marcello Marchesi il genio assoluto

Marcello Marchesi

La sua vita in Sardegna tra la Giara e il mare del Sinis. di Marcello Atzeni

Quasi quarant’anni fa il mare di San Giovanni di Sinis inghiottiva un milanese di nascita, un romano d’adozione  e il marito di una ragazza sarda, Enrica Sisti che quasi due anni  prima gli diede un figlio, “Quest’anno abbiamo fatto il Massimo”, disse  con uno dei suoi  soliti giochi  di parole.

Write comment (0 Comments)

Il cinema parla in lingua minoritaria

Prende il via il "Babel Film Festival". di Elisabetta Randaccio

Babel Film FestivalSarà inaugurato lunedì 4 dicembre, a Cagliari, all'Auditorium Comunale, il "Babel Film Festival", Festival del Cinema delle lingue minoritarie giunto alla sua quinta edizione. Non si tratta esclusivamente di una manifestazione, ma di un impegnativo progetto culturale che ha nei suoi obiettivi, oltre a quello di divulgare, servendosi anche del concorso, i film "parlati" in lingua minoritaria e pure quelli utilizzanti il linguaggio dei segni, il coinvolgimento di spettatori attivi e di associazioni non solo della nostra isola.

Write comment (0 Comments)

Corso pratico di cinema

Call di partecipazione al bando. “Filmare e comunicare per promuovere e sviluppare il territorio”,finalizzato a promuovere lo sviluppo sostenibile nel territorio - adesioni sino a mercoledì 6 dicembre

Fabbrica del Cinema (ph. Valentina Bifulco)Si è aperta oggi, martedì 28 novembre, la call di partecipazione al bando per la selezione di 15 figure, residenti o domiciliate in Sardegna, di età compresa tra i 18 e i 40 anni, che parteciperanno al workshop dal titolo “Filmare e comunicare per promuovere e sviluppare il territorio”, finalizzato a promuovere lo sviluppo sostenibile nel territorio del Sulcis-Iglesiente e lo sviluppo della filiera audiovisiva del sud-ovest sardo.

Write comment (0 Comments)
Powered by CoalaWeb

Accesso utenti e associazioni