Cinemecum - numero 2 - febbraio 2018

Percorso

Registi in finale con “Visioni Sarde”

Cinematografia made in Sardegna di scena nel concorso nazionale “Visioni Italiane” organizzato dalla Fondazione Cineteca di Bolgona. di Maria Elena Tiragallo

Visioni italiane 2018Autori e opere sarde finalisti per il Premio FASI nell’ambito della categoria “Visioni Sarde” del ventiquattresimo concorso nazionale “Visioni Italiane”, di scena a Bologna dal 26 febbraio al 4 marzo prossimi.  Il concorso è organizzato dalla Fondazione Cineteca di Bologna ed è dedicato ai cortometraggi e ai documentari.

Write comment (0 Comments)

La magia del muto sonorizzato

Ultimo appuntamento della rassegna sul cinema muto con Lo studente di Praga musicato da Belfiore e Morelli. di Elisabetta Randaccio

Silvia Belfiore (ph. Redento Scalco)Sabato 17 febbraio si è conclusa, a Cagliari, la rassegna "Storie di volti e silenzi. La magia del cinema muto", organizzata da La macchina cinema e supportata dal contributo finanziario della RAS, che, dal dicembre 2017, si è svolta, attraverso proiezioni, seminari, cine concerti; un evento culturale di estremo interesse, ospitato all'Hostel Marina.

Write comment (0 Comments)

Il Supramonte di Baunei: Il corto che racconta la storia

''Male Fradàu''

Da fatti realmente accaduti durante la seconda guerra mondiale è ispirato il film del regista sardo Matteo Incollu. di Maria Elena Tiragallo

Le aspre montagne di Baunei  sono diventate location cinematografiche. Riflettori accesi, attrezzi, macchina da presa, microfoni, addetti ai lavori, maestranze. Si gira  il cortometraggio “Male Fradàu”, diretto da Matteo Incollu e prodotto dalla società Mommotty.

Write comment (0 Comments)

“Mancanza - Purgatorio” e il senso dell'identità

''Mancanza - Purgatorio''

La Legge Cinema in Sardegna e le misteriose “incongruenze” nell'assegnazione dei contributi regionali. di Anna Brotzu

Viaggio verso l'ignoto o una possibile redenzione, in un'atmosfera surreale tra immagini di straziante bellezza e volti intensi di donne e uomini segnati dalla vita e dal dolore, ormai al di là del bene e del male: “Mancanza - Purgatorio” di Stefano Odoardi descrive una condizione esistenziale attraverso un linguaggio fortemente allegorico.

Write comment (0 Comments)

Otto e mezzo, una rivoluzione cinematografica

''8 e 1/2''

Presentato a Cagliari il libro sul capolavoro felliniano di Roberto Chiesi. di Elisabetta Randaccio

Per comprendere lo straordinario impatto linguistico e contenutistico di "8 1/2" (1963) di Federico Fellini, basterebbe osservare come, nella storia del cinema contemporaneo, esista un vero e proprio genere ispirato a questo film, diffuso nelle cinematografie mondiali.

Write comment (0 Comments)
Powered by CoalaWeb

Accesso utenti e associazioni